WordPress e Google Adsense: WordAds

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 4 dicembre 2011 Il Conte 0

Google è stato presente nel web, soprattutto nel settore dell’advertising con quel Google AdSense che tanti soldi ha portato sia agli utenti web che...

Google è stato presente nel web, soprattutto nel settore dell’advertising con quel Google AdSense che tanti soldi ha portato sia agli utenti web che alla stessa Google. Dal momento che al mondo vengono aperti 50.000 nuovi blog al giorno su WordPress in Auttomatic hanno pensato bene di monetizzare questo volume presentando WordAds.

Si tratta di un servizio del tutto simile a quello di Google ma non sarà disponibile per tutti, al contrario, sarà etichettato come servizio di nicchia, tutti avranno la possibilità di iscriversi al servizio ma tutte le richieste saranno vagliate dallo staff di WordPress che ne permetterà o meno l’accesso.

Per molti ma non per tutti, con queste premesse il nuovo WordAds sarà un servizio che punta alla qualità più che alla quantità.

Non sono noti i dettagli e i costi, ma è possibile candidare il proprio blog per essere tra i primi a poter provare i nuovi servizi offerti da WordPress.

Introducendo il servizio, Jon Burke non esitato a sparare a zero su AdSense e, rivolgendosi ai blogger ha spiegato un certo tipo di sforzo merita qualcosa in più delle semplici inserzioni di Google.

Per poter sottoporre la propria candidatura è opportuno soddisfare due requisiti: un dominio proprietario per il blog e la disponibilità di un account PayPal presso cui effettuare i versamenti, requisiti semplicissimi che ogni blogger (più o meno) ha e che permetteranno uno scambio di pagamenti veloce e sicuro.

Guerra a Google da WordPress, che dovrà essere molto convincente se vorrà imporre il proprio standard sulla piattaforma.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *