iPad Mini Retina: bocciato iPad Mini Retina: bocciato

iPad Mini Retina: bocciato

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 29 novembre 2013 serema 0

Non sembra esserci prova d’appello per l’iPad Mini Retina di Apple. E’ di poche ore fa la notizia di un’altra secca bocciatura per il device di Cupertino. Anche DisplayMate, infatti,... iPad Mini Retina: bocciato

iPad_Mini_Retina_Non sembra esserci prova d’appello per l’iPad Mini Retina di Apple. E’ di poche ore fa la notizia di un’altra secca bocciatura per il device di Cupertino. Anche DisplayMateinfatti, ha reputato scarsi questo modello che si è classificato dopo i principali rivali Kindle Nexus.

 La tecnologia utilizzata per iPad Mini Retina viene definita addirittura “vetusta” e le critiche da parte degli addetti ai lavori piovono da ogni parte.

Nessun successo, quindi, per questo device. Ma dove sta il problema?

Purtroppo, la casa produttrice di Cupertino ha completamente toppato quando ha deciso di inserire su questo tipo di mini device un Retina display dotato di tecnologia IGZO.  Era stata avvisata che non sarebbe stato ai livelli dei diretti concorrenti, ossia  l’Amazon Kindle Fire HDX 7 e il Google Nexus 7, entrambi dotati di display con tecnologia LTPS , che garantisce maggiore leggibilità. Si è fatto il passo più lungo della gamba pur di uscire sul mercato per non essere mangiati dai rivali?

Quello che è certo è che non funziona e che le lamentele e le bocciature pesano abbastanza per spingere la casa con la mela morsicata a rivedere questa scelta, fallimentare in partenza a quanto sembra.

Ovviamente, chi ha acquistato un iPad Mini Retina difficilmente si accorgerà dei dettagli che fanno la differenza, come difficilmente si accorgerà che, come viene fatto notare da  DisplayMate, c’è poca adiacenza con lo spazio colore sRGB.

 Riportiamo quello che ha scritto il sito specializzato, per motivare al meglio il motivo della bocciatura:

«Tutto questo affidamento sull’IGZO è davvero una cattiva scommessa. Al momento vi è una tecnologia per display dalla più alta performance rispetto all’IGZO. Si chiama Low Temperature Poly Silicon LTPS ed è usata in tutti gli iPhone e in tutti gli OLED Samsung (quindi è disponibile in grandi quantità). Due innovativi produttori di tablet, Amazon e Google, hanno significativamente battuto Apple introducendo nei device display LTPS. E stanno significativamente superando le performance degli IGZO e dei pannelli a-Si negli attuali iPad. Apple ora arranca dove un tempo era il leader.»

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *