iPhone profuma le notifiche aromatizzate grazie a Scentee iPhone profuma le notifiche aromatizzate grazie a Scentee

iPhone profuma le notifiche aromatizzate grazie a Scentee

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 3 febbraio 2014 Il Conte 0

Lo inseriamo nel jack per le cuffie degli iPhone e iPad (oppure Galaxy S4), ed ecco che si spande nell’aria un profumo unico. E’ Scentee arriva... iPhone profuma le notifiche aromatizzate grazie a Scentee

Lo inseriamo nel jack per le cuffie degli iPhone e iPad (oppure Galaxy S4), ed ecco che si spande nell’aria un profumo unico.

E’ Scentee arriva dal Giappone e promette una piccola rivoluzione.

Si basa su una apposita applicazione e con una cartuccia aromatica rilascia fragranze e odori, sia su impostazioni dell’utente sia al verificarsi di determinate condizioni quali la ricezione di un’email, di un SMS o di una notifica Facebook.

Per ogni tipo di notifica è possibile abbinare un profumo. Per esempio si può impostare che alla mattina si venga svegliati con l’aroma del caffè, che la ricezione di un cinguettio su Twitter venga segnalata con l’essenza di muschio selvatico oppure che un messaggio sia accompagnato da un’esplosione di lavanda.

iPhone profuma le notifiche aromatizzate grazie a Scentee

Le fragranze disponibili per ora sono cinque tra cui il caffè e la fragola, ma si sa che ne stanno arrivando di nuove.

Si spalancano le porte ad un nuovo modo di fare marketing a cui, se non altro, va il merito di rivitalizzare le mailing list.

In un futuro sempre più prossimo chi produce profumi, ad esempio, potrà avvertire i propri potenziali clienti facendo sentire loro la nuova fragranza in anteprima, lo stesso dicasi per ristoranti, panettieri, rosticcerie e un’altra nutrita schiera di commerci.

Da oggi è in vendita in tutto il mondo, il suo peso è di 17 grammi e costa 35 dollari (26 euro), mentre le cartucce sono in vendita al prezzo di 5 dollari (3 euro e 70 centesimi) e permettono cento nebulizzazioni le quali, sfruttando particolari vibrazioni ad ultrasuoni, consentono di rilasciare la fragranza scelta unita ad acqua e surfactanti che ne aiutano la solubilità.

L’accessorio che viene affiancato al telefono e che è il responsabile dell’emissione degli odori ha la dimensione di un’albicocca e, come si può notare dall’immagine, è caratterizzato anche da un fascio sottile che accompagna gli odori illuminandosi. Funziona in sinergia con il telefono tramite un’apposita applicazione che può essere scaricata direttamente dal Google Play o dall’App Store.

Che ne dite?

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *