Facebook e OKCupid usano gli utenti come Cavie per i loro esperimenti Facebook e OKCupid usano gli utenti come Cavie per i loro esperimenti

Facebook e OKCupid usano gli utenti come Cavie per i loro esperimenti

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 31 luglio 2014 Il Conte 0

Facebook e OKCupid usano gli utenti come Cavie per i loro esperimenti Facebook, prima. In queste settimane i riflettori si sono accesi sul social... Facebook e OKCupid usano gli utenti come Cavie per i loro esperimenti

Facebook e OKCupid usano gli utenti come Cavie per i loro esperimenti

Facebook, prima.

In queste settimane i riflettori si sono accesi sul social per mettere il luce il fatto che avesse condotto ricerche sociali a insaputa degli utenti.

Ora arrivano anche i siti di dating.

Chi è uscito fuori da seminato?

OkCupid (30 milioni di utenti attivi, con un un milione di log in al giorno), sito di incontri online famoso in tutto il mondo,  che ha tracciato e manipolato con 3 esperimenti le attività dei suoi iscritti.

Anche OkCupid , come successo con Facebook, ha seguito una strada in cui sono stati manipolati algoritmi e funzioni del portale per osservare le reazioni degli utenti.

Il tutto a loro insaputa, senza chiedere alcun consenso o permesso.

Facebook e OKCupid usano gli utenti come Cavie per i loro esperimenti

E la cosa più incredibile è che, il cofondatore di OkCupid Christian Rudder, sul blog aziendale ha rivendicato con orgoglio questa scelta. “Sono il primo ad ammetterlo”, ha scritto sottolineando che “Abbiamo fatto esperimenti sugli essere umani”, e nell’intervista il tutto veniva corredato da un’immagine di un ragazzino e dai risultati della ricerca.

Nel primo test sono state oscurate le foto dei profili per vedere quanto queste influenzino le nostre scelte di un partner.

Nel secondo sono stati nascosti i profili per dimostrare quanto le informazioni influiscano sul tasso di compatibilità tra persone (che in genere su questi siti e app viene calcolato grazie ad un algoritmo). E nel terzo è stato manipolato il risultato del match (l’incontro tra due) per verificare quanto le scelte della tecnologia influenzino quelle umane.

In pratica non sono state trovate nuove cure per il cancro o una formula per la pace nel mondo. Piuttosto sono stati ricavati dati utili ai gestori della piattaforma. Il tutto a insaputa degli utenti.

Non basta profilare gli iscritti e usare i loro dati per la pubblicità mirata. Ora si vuole anche usarli come cavie per comprenderne meglio i comportamenti.

New York Times,  lo si fa senza alcun rimorso: “Chi usa internet è soggetto a centinaia di esperimenti di questo tipo”, ha scritto Rudder sul blog di OkCupid. Come dire, che se lo fanno tutti, non si veda perché non debbano farlo loro. Un po’ come nella jungla.

E gli utenti siamo almeno avvertiti!

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *