Imu, saldo 16 dicembre: come fare il calcolo e quanto si paga Imu, saldo 16 dicembre: come fare il calcolo e quanto si paga

Imu, saldo 16 dicembre: come fare il calcolo e quanto si paga

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 3 dicembre 2014 Il Conte 0

Imu, saldo 16 dicembre: come fare il calcolo e quanto si paga Il 16 dicembre scade il termine per versare il saldo dell’IMU. Il... Imu, saldo 16 dicembre: come fare il calcolo e quanto si paga

Imu, saldo 16 dicembre: come fare il calcolo e quanto si paga

Il 16 dicembre scade il termine per versare il saldo dell’IMU.

Il 28 ottobre i Comuni italiani hanno deliberato le aliquote di riferimento, aliquote pubblicate poi sul sito dell’Agenzia delle Entrante.

La seconda rata dell’Imu deve essere versata entro il 16 dicembre, a saldo dell’imposta dovuta per il 2014, con eventuale conguaglio sulla prima rata.

L’Imu 2014 non è dovuta sulla prima casa, a meno che essa non rientri nelle categorie catastali A1, A8, A9.

Saldo Imu 2014

L’Imu sarà dovuta per tutti gli altri immobili.

Per conoscere il valore dell’aliquota stabilita dal proprio Comune di riferimento, si deve andare sul sito dell’Agenzia delle Entrate e nella sezione «fiscalità locale», sotto la voce «Iuc-Imi», digitare il nome del Comune: a questo punto è possibile ottenere tutte le informazioni al riguardo.

Nei Comuni che non hanno adottato le delibere relative alle aliquote IMU 2014, il pagamento del saldo dovrà essere effettuato sulla base delle delibere del 2013.

Una volta conosciuta l’aliquota Imu stabilita dal proprio Comune di riferimento, il calcolo deve essere effettuato seguendo i prossimi passaggi:

  • rendita catastale rivalutata al 5%
  • coefficienti previsti per legge:

–  160 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale A e nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, con esclusione della categoria catastale A/10;

– 140 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale B e nelle categorie catastali C/3, C/4 e C/5;

– 80 per i fabbricati classificati nella categoria catastale D/5;

– 80 per i fabbricati classificati nella categoria catastale A/10;

– 60 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale D, ad eccezione dei fabbricati classificati nella categoria catastale D/5. Tale moltiplicatore è elevato a 65 a decorrere dal 1º gennaio 2013;

–  55 per i fabbricati classificati nella categoria catastale C/1)

  • Al valore ottenuto si applicano le aliquote 2014 o 2013 ( in base alla data di pubblicazione della delibera del Comune) ed eventuali detrazioni.

Le modalità di pagamento del saldo sono uguali in tutti i Comuni. Con il modello F24, andrà inserito il codice tributo “3912” per l’abitazione principale e poi va sbarrata la casella relativa al “saldo”.

Attenzione al “codice ente” che è diverso da Comune a Comune.

Si può pagare anche con bollettino di conto corrente postale, con numero unico a livello nazionale “1008857615”, intestato a “Pagamento IMU”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *