La moda rispetta l’ambiente Greenpeace loda Benetton, Adidas, Valentino La moda rispetta l’ambiente Greenpeace loda Benetton, Adidas, Valentino

La moda rispetta l’ambiente Greenpeace loda Benetton, Adidas, Valentino

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 21 marzo 2015 Il Conte 1

La moda rispetta l’ambiente Greenpeace loda Benetton, Adidas, Valentino Anche quest’anno Greenpeace, fa il punto delle aziende attente all’ambiente per far conoscere ai consumatori,... La moda rispetta l’ambiente Greenpeace loda Benetton, Adidas, Valentino

La moda rispetta l’ambiente Greenpeace loda Benetton, Adidas, Valentino

Anche quest’anno Greenpeace, fa il punto delle aziende attente all’ambiente per far conoscere ai consumatori, soprattutto quelli attenti all’ambiente, quali sono le aziende che hanno il “pollice verde”, cioè producono col meno impatto possibile sull’ambiente e soprattutto investono nella ricerca e in un futuro sempre più sostenibile.

Adidas, Valentino e il Gruppo Inditex che include marchi come Zara continuano a rispettare i propri impegni lavorando attivamente e con obiettivi ambiziosi: insieme ad altri 13 marchi globali della moda sono tra i leader della Sfilata Detox.

Al contrario due marchi sportivi come Nike e LiNing sono stati etichettati come “greenwashers” per il loro fallimento nel prendere impegni credibili.

Amministratori delegati e rappresentanti di grandi aziende (come Miroglio, in Italia), stilisti, attivisti, madri che acquistano con coscienza i prodotti per i propri figli, fino a chi fa i conti tutti i giorni con l’inquinamento prodotto dalle aziende tessili, spiegano perché la rivoluzione Detox sta cambiando la moda ma anche la salute delle risorse idriche globali.

La moda rispetta l'ambiente Greenpeace loda Benetton, Adidas, Valentino

“Ormai è evidente a tutti che è possibile produrre vestiti meravigliosi senza inquinare. Oggi il 10 % della filiera produttiva di vestiti e scarpe, a livello globale, è impegnato a eliminare le sostanze tossiche. Detox si sta imponendo come una nuova tendenza. E siamo particolarmente orgogliosi che delle trenta aziende che hanno preso l’impegno Detox ben dieci siano italiane. Pessimo invece è il voto che diamo a marchi di casa nostra come Diesel, Versace e Dolce&Gabbana” Chiara Campione, Project leader della campagna #thefashionduel

Nella classifica “The Detox Catwalk” (Sfilata Detox), Greenpeace segnala le aziende che si stanno impegnando ad eliminare dai propri prodotti e capi di abbigliamento sostanze chimiche pericolose per l’uomo e per l’ambiente: in vetta spicca Benetton, grazie al suo impegno globale nella tutela dell’ambiente, nella sicurezza del prodotto e nella trasparenza delle informazioni sulle catene di fornitura, riconfermando un titolo già ottenuto nel 2013.

Benetton Group – si legge nel comunicato ufficiale– applica da sempre il “principio precauzionale” nella propria catena di fornitura a livello globale. L’azienda aderisce al programma Detox di Greenpeace, in uno sforzo comune per giungere entro il 2020 alla completa eliminazione di sostanze chimiche dannose nel settore tessile.

Insieme ai marchi come Valentino e Benetton, in Italia alcune tra le più importanti aziende del tessile hanno già aderito a Detox. Sono il Gruppo Miroglio, Canepa, Italdenim, Zip, Besani, Berbrand, Tessiture Attilio Imperiali, e più recentemente Gritti Group, che grazie al loro impegno rendono disponibili sul mercato, non solo italiano, tessuti – dalla seta pregiata, al denim- ed accessori come zip e bottoni liberi da sostanze tossiche.

“La Sfilata Detox di quest’anno mostra come 16 aziende della moda stiano già eliminando alcune delle sostanze chimiche più pericolose, ad esempio gli interferenti endocrini come perfluorurati, ftalati e nonilfenoli etossilati. Ma hanno anche iniziato a rendere noti i dati sull’inquinamento provocato dai loro fornitori su una piattaforma pubblica garantendo così, alle popolazioni locali, di sapere cosa viene scaricato nelle loro acque” conclude Campione.

Una notizia utile per chi vuole rispettare l’ambiente anche con quello che indossa!

 

  • Mauro

    21 marzo 2015 #1 Author

    Forse nel 2020 riusciro a comprare qualche vestito. Sono 5 anni che ormai non compro niente perché non ho fiducia in queste aziende che continuano a mettere e produrre con cotone e sostanze tossiche. Le soluzioni ci sono ad esempio utilizzare anche la canapa, continuare a non cambiare la produzione della propria filiera é solo per disinteresse che oggi non può essere ignorato. Benetton sembra sulla strada giusta, probabilmente rincomincerò con loro a comprare qualche vestito.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *