Limitatissimo Periscope  Troppo lento nei video e in chat Limitatissimo Periscope  Troppo lento nei video e in chat

Limitatissimo Periscope Troppo lento nei video e in chat

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 5 aprile 2015 Il Conte 1

Limitatissimo Periscope  Troppo lento nei video e in chat Tutti a fare video Non ci si stanca Non ci si ferma Ed ecco che... Limitatissimo Periscope  Troppo lento nei video e in chat

Limitatissimo Periscope  Troppo lento nei video e in chat

Tutti a fare video
Non ci si stanca
Non ci si ferma
Ed ecco che Periscope diventa l’ultima frontiera dei video ‘social’
Una vera e propria battaglia, combattuta da Twitter contro i big come Youtube, che rischia però di essere persa in partenza se non si metteranno a posto le tante, forse troppe limitazioni dell’app che  emergono subito, una volta connessi.

Periscope, sta risultando lento nel live streaming e poco fluido nelle chat: così sembra difficile competere anche con le grandi reti televisive e i media tradizionali, obiettivo non nascosto di Twitter.

Periscope è un app lanciata da Twitter con cui è possibile trasmettere in diretta streaming con lo smartphone quello che si vuole.

Il video viene trasmesso in streaming una volta che si è finito di girarlo, restando quindi a disposizione di chi voglia vederlo per un periodo di 24 ore.

twitter periscope

Per ora Periscope è disponibile solo per utenti di dispositivi iOS, ma su Android arriverà a brevissimo (dicono quelli di Twitter). L’applicazione è frutto di uno degli ultimi acquisti del microblog e già fa grande tendenza: secondo Topsy.com nelle ultime 24 ore c’è stato un boom di tweet con ‘hashtag’ #Periscope. Circa 27mila in un giorno, mentre nei sette giorni precedenti erano fermi a circa un migliaio.

Tutti pazzi per Periscope.

Tanto che l’app è stata utilizzata per trasmettere in diretta lo scoppio della palazzina a Manhattan, oppure questa mattina il blackout all’aeroporto di Amsterdam. Bisogna capire se, dopo la prima ondata di entusiasmo, l’app si assesterà su un utilizzo di livello o sarà qualcosa di nicchia. Dipenderà anche dalle potenziali migliorie tecniche, ovviamente.

Tantissimi, gli utenti comuni che hanno postato un video ‘normale’ o i vip che hanno ‘periscopato’, come si dice in gergo: ad esempio il rapper J-Ax, invitando i suoi 791mila followers su twitter a sbirciare nel backstage di The Voice, il talent show di Rai Due.

Periscope fa tendenza soprattutto collegandosi al live di un personaggio famoso, ad esempio quello del viaggio in macchina di Fiorello, uno dei vip italiani tra i più avvezzi a “svelare” e a spettacolarizzare momenti di vita privata.

Chattare durante il live streaming è difficilissimo infatti durante la diretta si fatica a inviare un proprio messaggio, magari una domanda a cui lo stesso vip potrebbe rispondere trasformando il live in un’intervista social. Il motivo?

I troppi utenti connessi rendono la tastiera lenta e impallano la chat.

Lo avete provato?

  • millo

    5 aprile 2015 #1 Author

    Se non mi collego all’adsl non mi funziona. Non vedo ne riesco a caricare video. Uso tim

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *