Apple Store, subito attacco hacker con oltre 300 app infette Apple Store, subito attacco hacker con oltre 300 app infette

Apple Store, subito attacco hacker con oltre 300 app infette

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 22 settembre 2015 bizup 0

Ormai tutte le grandi aziende devono fare i conti con pericoli che quotidianamente arrivano dal mondo online: se un tempo si temevano truffe e... Apple Store, subito attacco hacker con oltre 300 app infette

Apple Store, subito attacco hacker con oltre 300 app infette

Ormai tutte le grandi aziende devono fare i conti con pericoli che quotidianamente arrivano dal mondo online: se un tempo si temevano truffe e raggiri, oggi si ha paura degli attacchi hacker, che in pochi secondi possono vanificare il lavoro di anni.

Nelle ultime ore un attacco hacker è stato messo a segno ai danni di Apple, che non è certo l’ultima arrivata in campo tecnologico, ma che si è vista infettare il suo Apple Store con malware dannosi per gli utenti.

Nei giorni scorsi i ricercatori di Palo Alto Networks avevano rivelato i dettagli di XcodeGhost, un malware che può infettare applicazioni per iPhone e iPad pubblicate con una versione infetta e non ufficiale di Xcode, il software Apple che gli sviluppatori utilizzano per realizzare e compilare i programmi per Mac e iOS.

Ora la casa madre ha annunciato di aver rimosso applicazioni infette per il telefono e il tablet nella prima breccia su larga scala mai identificata. In precedenza erano stati individuati appena cinque programmi: stavolta pare ne siano stati coinvolti oltre 300 anche se Cupertino non ha concesso cifre precise.

“Abbiamo rimosso le app dall’App Store, almeno quelle che sappiamo essere stare realizzate con un programma modificato  –  ha detto una portavoce di Palo Alto, Christine Monaghan, alla Reuters  -stiamo lavorando con gli sviluppatori per assicurarci che stiano usando versioni ufficiali del programma per riscrivere le loro applicazioni”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *