Gli hacker hanno preso di mira i fans di Hello Kitty Gli hacker hanno preso di mira i fans di Hello Kitty

Gli hacker hanno preso di mira i fans di Hello Kitty

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 23 dicembre 2015 redazione 0

Nessuno può dirsi al sicuro dagli attacchi hacker: lo sanno bene i governi, le grandi imprese e i colossi miliardari, e lo hanno scoperto... Gli hacker hanno preso di mira i fans di Hello Kitty

Gli hacker hanno preso di mira i fans di Hello Kitty

Nessuno può dirsi al sicuro dagli attacchi hacker: lo sanno bene i governi, le grandi imprese e i colossi miliardari, e lo hanno scoperto a proprie spese anche i fans di Hello Kitty.

I dati di 3,3 milioni di utenti, presumibilmente giovanissimi, sono stati infatti trafugati e diffusi online: affiorano da una breccia inferta a sanriotown.com, punto di riferimento ufficiale per gli appassionati di Hello Kitty e dei personaggi stilizzati scaturiti dalla creatività dell’azienda giapponese Sanrio.

A farlo sapere è la stessa azienda Sanrio Digital, parzialmente di proprietà di Sanrio, secondo cui le informazioni personali degli utenti sono rimaste disponibili per un mese online, ma non ci sono prove che siano stati rubati. La compagnia ha anche precisato che violazioni sono state rilevate in tre server e sono state risolte.

“Prenderli sarebbe stato estremamente facile”, ha detto Chris Vickery, esperto di sicurezza che ha informato Sanrio Digital dell’attacco hacker. “Facile come scaricare una pagina web”, ha aggiunto.

La breccia è stata inferta prima del 22 novembre 2015, periodo che potrebbe coincidere con l’attacco subito dal produttore di giocattoli con base a Hong Kong VTech, che ha coinvolto oltre 11 milioni di utenti, fra adulti e minori.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *