Samsung la fa franca nella guerra di brevetti contro Apple Samsung la fa franca nella guerra di brevetti contro Apple

Samsung la fa franca nella guerra di brevetti contro Apple

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 20 febbraio 2016 redazione 0

Oltre al danno la beffa: questa è stata la conclusione di una causa intentata da Apple ai danni della Samsung. Una causa durata due... Samsung la fa franca nella guerra di brevetti contro Apple

Oltre al danno la beffa: questa è stata la conclusione di una causa intentata da Apple ai danni della Samsung. Una causa durata due anni, duranti i quali le decisioni dei giudici si sono alternate in favore della richiesta monstre della Mela morsicata contro Samsung: un risarcimento pari a 2.2 miliardi di dollari per aver copiato una serie di brevetti tecnologici sviluppati dalla Apple all’interno dei suoi famosi Melafonini. Alla fine, però, la Corte d’Appello ha ribaltato la sentenza, giudicando la Samsung innocente. Vediamo come si sono svolti i fatti.

L’inizio della causa Apple VS Samsung

La causa era cominciata nel 2014, in una sorta di operazione legale più vasta che la Apple aveva messo in piedi per combattere il plagio degli altri sviluppatori di Smartphone e Tablet. Nello specifico, la Mela aveva accusato la Samsung di aver copiato una serie di brevetti quali il noto ‘slide to unlock’, la correzione automatica dei testi e la possibilità di comporre in automatico un numero di telefono: parliamo di una serie di introduzioni tecnologiche che la Apple ha sempre considerato alla base del successo dei suoi device, per via di una rivoluzione improntata verso la comodità d’utilizzo dei propri dispositivi. Queste ‘scorciatoie’, però, sono state ben presto adottate anche dai suoi maggiori concorrenti. E la cosa non è ovviamente piaciuta alla Apple.

Una reazione alla causa vinta da Samsung

L’accusa della Apple era giunta anche come una sorta di ripicca nei confronti della Samsung, che aveva appena ottenuto un piccolo risarcimento di circa 150.000 dollari per via di un brevetto copiato dalla Apple stessa. Partendo dallo stesso principio, la Mela aveva reso pan per focaccia chiedendo un risarcimento enorme sul plagio di alcune delle sue migliori introduzioni sugli Smartphone.

Il ribaltone della Corte d’Appello

La causa Apple VS Samsung sembrava essere giunta ad una svolta, con la decisione dei giudici di combinare alla Samsung un risarcimento pro-Apple di circa 120 milioni di dollari. Almeno fino a quando, come riporta l’agenzia di stampa Reuters, i tre giudici della Corte d’Appello non hanno ritenuto infondate le richieste della Mela. Nello specifico, la giuria non s’è limitata a dare ragione a Samsung, ma ha anche attaccato Apple invalidando i brevetti dello ‘slide to unlock’, ritenendolo ‘ovvio’. Adesso la Samsung, visti gli sviluppi, farà ricorso anche contro la richiesta di risarcimento mossa nel 2011 da Apple, che l’aveva accusata di aver palesemente plagiato i brevetti sul design dei suoi Smartphone.

 

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *