Facebook, non serve essere iscritti per essere bombardati dalla pubblicità Facebook, non serve essere iscritti per essere bombardati dalla pubblicità

Facebook, non serve essere iscritti per essere bombardati dalla pubblicità

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 30 maggio 2016 redazione 0

Qualche anno fa, nei film fantascientifici soprattutto, la paura più diffusa era quella di essere spiati dal governo del proprio paese, che per motivi... Facebook, non serve essere iscritti per essere bombardati dalla pubblicità

Facebook, non serve essere iscritti per essere bombardati dalla pubblicità

Qualche anno fa, nei film fantascientifici soprattutto, la paura più diffusa era quella di essere spiati dal governo del proprio paese, che per motivi poco chiari tracciava le vite e le abitudini di ognuno.

Oggi i social network tracciano le nostre vite e le nostre abitudini di consumo come se fosse la cosa più comune del mondo, ma in questo caso il motivo è lampante: marketing e business, soldi insomma, tantissimi soldi che questi colossi racimolano attraverso la pubblicità mirata.

Se finora chi non era iscritto poteva in un certo qual modo sentirsi al sicuro, oggi neppure più questo è garantito: Facebook infatti è capace di arrivare anche ai gusti e alle abitudini di coloro che non hanno una regolare iscrizione alla piattaforma.

Annunci pubblicitari mirati anche a chi non è o non è più un utente di Facebook: è la stessa società leader dei social network a dare l’annuncio di questa ulteriore tracciatura di massa, con l’obiettivo di espandere significativamente la propria rete pubblicitaria online.

“Da oggi – ha annunciato Andrew Bosworth, VP, Ads and Business Platform della società di Menlo Park – espanderemo Audience Network affinché gli editori e gli sviluppatori possano proporre pubblicità di migliore qualità a tutti gli utenti, inclusi quelli che non possiedono o utilizzano un profilo Facebook”.

Questi aggiornamenti sono applicati a livello globale, ma Facebook ha anche introdotto un nuovo banner che spiega come il social network utilizzi i cookie e tecnologie simili , come quelli che appaiono su altri siti europei . Vengono fornite maggiori informazioni sul tipo di controllo disponibile prima di acconsentire al normale utilizzo di Facebook e una lista di ciascun cookie utilizzato – un livello di dettaglio che poche altre aziende offrono.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *