Smartphone è l’oggetto della discordia per gli italiani Smartphone è l’oggetto della discordia per gli italiani

Smartphone è l’oggetto della discordia per gli italiani

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 27 gennaio 2017 redazione 0

È il primo oggetto che prendiamo tra le mani quando ci svegliamo, quando dobbiamo uscire di casa, quando siamo in fila e dobbiamo occupare... Smartphone è l’oggetto della discordia per gli italiani

È il primo oggetto che prendiamo tra le mani quando ci svegliamo, quando dobbiamo uscire di casa, quando siamo in fila e dobbiamo occupare i tempi morti: lo smartphone oramai è diventato un vero e proprio prolungamento del nostro ed è impensabile riuscire a farne a meno.

Eppure per la Global Mobile Consumers Survey di Deloitte, la ricerca presentata a Milano che coinvolge 31 paesi al mondo e delinea le tendenze relative alle abitudini e ai comportamenti degli utenti connessi tramite smartphone e tablet, lo smartphone è anche motivo di litigi e discordia.

Dai dati della survey emerge infatti che, almeno una volta al mese, quasi un italiano su tre viene ripreso dal proprio partner (27%) e persino dai propri figli (27%) perché sempre attaccato allo smartphone e questo vale all’Italia il primato di paese europeo in cui si discute più spesso a causa del cellulare.

Seguono a ruota Polonia e Francia, rispettivamente con il 21% e 16% per quanto riguarda le discussioni tra le coppie; l’Olanda risulta il paese dove ci si arrabbia di meno in Europa, con i diverbi tra i partner che si limitano al 13%.

Il cellulare scompiglia anche il sonno degli italiani: il 37% lo controlla nel bel mezzo della notte per vedere l’ora, leggere i messaggi di WhatsApp (15%) e controllare le email (9%). Il 57% delle persone in carriera controlla immediatamente il telefono al mattino, appena svegli, il 59% supera le 200 volte durante il giorno, l’80% si addormenta con il cellulare in mano.

Tra italiani e smartphone è quindi amore vero, il 70 % consiglierebbe l’acquisto del proprio smartphone ad amici e parenti. Il brand che raccoglie maggiori consensi è Apple con l’83 per cento. Samsung resta al top nelle vendite (43 %) seguita da Apple (15 %) che per la prima volta riesce a scalzare Nokia (12 %).

“Lo smartphone è uno strumento di cui ormai si fa un utilizzo costante ed esteso, in ambito lavorativo e ricreativo, si è definitivamente trasformato da semplice strumento per telefonare ad accessorio multi-funzione con un conseguente impatto sulle aziende”, spiega Alberto Donato, Partner Deloitte e TMT Industry Leader.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *