Google sta cercando di portare il suo Assistant ovunque Google sta cercando di portare il suo Assistant ovunque

Google sta cercando di portare il suo Assistant ovunque

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 13 febbraio 2017 redazione 0

Google Assistant è una delle più interessanti funzionalità introdotte da Google con l’aggiornamento a Nougat, ma finora il suo limite principale è il fatto di essere... Google sta cercando di portare il suo Assistant ovunque

Google Assistant è una delle più interessanti funzionalità introdotte da Google con l’aggiornamento a Nougat, ma finora il suo limite principale è il fatto di essere un’esclusiva degli smartphone Pixel.

Ma a quanto pare la situazione è destinata a cambiare a breve: Google infatti vuole portare il suo assistente virtuale ovunque, partendo dagli smartphone non Pixel, fino ad arrivare alle case più tecnologiche.

Infatti nella nuova versione alpha dell’app di Google, arrivata alla release 6.13.5 verrebbe attivata la funzione per i device non Pixel: come riportato nelle prove effettuate su un Nexus 6P (con Android 7.1.1) e un Samsung Galaxy Note5 (con Android 6.0.1), è stato possibile attivare Google Assistant, semplicemente tenendo premuto il pulsante home come si fa attualmente con Now on Tap.

Google Assistant sarà poi inserito anche negli smartwatch equipaggiati con lo stesso sistema operativo. A quanto pare tra le aziende che potrebbero raccogliere questa opportunità potrebbe esserci ZTE Corporation, il produttore cinese che potrebbe presto svelare Quartz, descritto da Evan Blass (evleaks) come lo smartwatch ZTE che supporterà Android Wear 2.0.

Chi indosserà gli smartwatch col nuovo software potrà chiedere all’assistente virtuale di Big G informazioni di vario tipo, dal meteo al ristorante per la cena, e ottenere indicazioni e suggerimenti.

Infine durante il CES 2017 tenutosi il mese scorso, Google aveva annunciato che i comandi vocali del nuovo Google Assistant sarebbero arrivati anche sui televisori dotati di Android TV. Adesso, finalmente, sappiamo anche quale marchio sarà il primo ad includere questa funzione: si tratta di Sony, che ne ha annunciato l’arrivo sulla linea 2017 di televisori 4K Bravia.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *