Facebook, inizia ufficialmente la guerra alle bufale Facebook, inizia ufficialmente la guerra alle bufale

Facebook, inizia ufficialmente la guerra alle bufale

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 9 marzo 2017 redazione 0

I grandi colossi social lo hanno annunciato da tempo, ma finalmente sembra che si passi ai fatti, con le prime misure concrete per smascherare... Facebook, inizia ufficialmente la guerra alle bufale

I grandi colossi social lo hanno annunciato da tempo, ma finalmente sembra che si passi ai fatti, con le prime misure concrete per smascherare le false notizie, le cosiddette bufale.

Facebook ha cominciato a segnalare le notizie false che circolano sulla sua piattaforma con il sistema annunciato a dicembre scorso: quello di una sorta di “bollino rosso”, un’etichetta con la dicitura “contestata” che accompagna le notizie che team di giornalisti hanno sottoposto a verifica e ritenuto falsa o fuorviante.

Il primo caso, riporta il sito Recode, è una notizia sul presidente Donald Trump il cui smartphone Android avrebbe favorito fughe di notizie dalla Casa Bianca.

Nel pezzo, pubblicato da The Seattle Tribune, l’autore, tal Lucas Bagwell, spiegava che le varie fughe di informazioni riservate sul presidente deriverebbero dal fatto che usa uno smartphone Android poco sicuro e che qualcuno sarebbe riuscito a forzarlo e a carpirne i dati.

Non è comunque Facebook a stabilire che si tratta di un fake, il social si è affidato a siti che analizzano le notizie e ne stabiliscono la veridicità. E, in nome della libertà di espressione, bolla ma non cancella la notizia.

L’obiettivo dichiarato è quello di offrire un’interpretazione imparziale e oggettiva dell’informazione. Saranno le singole notizie  a passare sotto il microscopio e a essere contestate, non l’intero sito.

In Italia su Facebook le notizie false si possono già segnalare, ma il “bollino rosso” non è ancora implementato.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *