Google finalmente porta anche in Italia il Fact Check Google finalmente porta anche in Italia il Fact Check

Google finalmente porta anche in Italia il Fact Check

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 10 aprile 2017 redazione 0

Nelle ultime settimane se ne è parlato tanto, anzi tantissimo: Google, in concerto con tutti gli altri colossi mondiali, in primis quelli che veicolano... Google finalmente porta anche in Italia il Fact Check

Nelle ultime settimane se ne è parlato tanto, anzi tantissimo: Google, in concerto con tutti gli altri colossi mondiali, in primis quelli che veicolano informazioni e notizie, sta cercando di limitare la diffusione delle cosiddette bufale, notizie false e fuorviante immesse in rete per i più svariati motivi.

Oltre a dare consigli su come scoprire facilmente quando una notizia è falsa, Google ha messo a disposizione uno strumento di etichettatura delle notizie false sulle ricerche nel web ma anche su Google News.

Un provvedimento che permetterà agli utenti di visualizzare nell’immediato se un determinato contenuto risulta vero o se invece la notizia è cosiddetta “fake” ossia inventata.

Finora il Fact Ceck era disponibile solo oltreoceano, ma finalmente la nuova etichettatura è sbarcata anche nel nostro paese.

Da queste ore anche nel nostro Paese possiamo quindi usufruirne: dopo aver valutato i riscontri di utenti e editori, Google ha infatti deciso di estenderla al motore di ricerca in tutte le lingue e a livello globale.

Google ritiene che “sia utile per le persone capire il grado di consenso attorno a un argomento e avere informazioni chiare su quali fonti concordano”. Grazie a un fact-checking ben visibile nella ricerca, gli utenti avranno la possibilità di valutare meglio le notizie, sviluppando opinioni e pareri più “informati”.

La sperimentazione sull’etichetta Fact Check è iniziata ad ottobre 2016 grazie alla partnership tra Google e Jigsaw e dopo un periodo di test  il team del colosso di Mountain View ha deciso di estendere la funzione a tutto il mondo.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *