Microsoft è pronta a lanciare un Cloudbook per gli studenti? Microsoft è pronta a lanciare un Cloudbook per gli studenti?

Microsoft è pronta a lanciare un Cloudbook per gli studenti?

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 19 aprile 2017 redazione 0

Come di consueto, i grandi colossi del mondo tecnologico non vogliono lasciare inesplorato nessun mercato, soprattutto quelli la concorrenza non è poi così alta... Microsoft è pronta a lanciare un Cloudbook per gli studenti?

Come di consueto, i grandi colossi del mondo tecnologico non vogliono lasciare inesplorato nessun mercato, soprattutto quelli la concorrenza non è poi così alta e c’è quindi un margine maggiore di guadagno ed espansione.

Microsoft, ad esempio, a quanto pare avrebbe deciso di entrare di prepotenza nel settore dell’istruzione statunitense con il nuovo Surface Cloudbook.

Il 2 maggio l’azienda di Redmond terrà una conferenza a New York, ed è propria in questa occasione che gli esperti sono pronti a scommettere che lancerà i suoi nuovi prodotti.

Il nuovo dispositivo molto probabilmente andrà a competere direttamente con i Chromebook di Google, che in quel settore stanno riscuotendo un ottimo successo commerciale, almeno negli Stati Uniti, mentre com’è noto da noi in Italia l’interesse per questi dispositivi non è mai decollato.

I rumors suggerirebbero un dispositivo probabilmente appartenente al brand Surface con a bordo il Qualcomm Snapdragon 835. Il più volte chiacchierato Surface 5 su base ARM assumerebbe quindi i connotati di un Surface CloudBook, versione più economica di Surface Book, realisticamente con struttura non staccabile, con a bordo Windows 10 Cloud e rivolta principalmente a studenti e istituti scolastici.

A questo proposito, proprio in queste ore è emersa sul Windows Store una raccolta di applicazioni – tra cui spicca anche la suite Office di Microsoft – dedicate a “Studenti e scolari”. Questa raccolta appunto fa riferimento ad un misterioso CloudBook.

Tramontano quasi del tutto, invece, le possibilità di vedere, all’interno dello stesso evento, il nuovo Surface Pro 5 che probabilmente sarà annunciato più avanti all’interno di un evento dedicato con il Surface Book 2.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *