Passatempi ed antistress: ormai è fidget spinner mania Passatempi ed antistress: ormai è fidget spinner mania

Passatempi ed antistress: ormai è fidget spinner mania

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 19 maggio 2017 redazione 0

Per qualche tempo è stata una prerogativa di giovani e giovanissimi, e i più adulti neppure riuscivano a pronunciarne il nome anglofono, ma da... Passatempi ed antistress: ormai è fidget spinner mania

Per qualche tempo è stata una prerogativa di giovani e giovanissimi, e i più adulti neppure riuscivano a pronunciarne il nome anglofono, ma da qualche settimana a questa parte è diventata una vera e propria mania che sta contagiando proprio tutti.

Il fidget-spinner è il giocattolo dell’anno: un piccolo drone nell’aspetto, con un meccanismo antico come una trottola. Il paradosso per cui per stare composti, c’è un oggetto fisico – non un video-gioco, che in sé racchiude tutto il dimenarsi che serve. E’ apotropaico: butta fuori tutto il movimento che si sta reprimendo.

Non è chiara la sua origine. Si dice sia stato creato nel 1993 dall’ingegnere statunitense Catherine A. Hettinger.  In realtà sembra che il suo progetto fosse molto diverso dal gioco che conosciamo oggi.

Nel corso degli anni il giocattolo è stato utilizzato principalmente dai bambini con autismo o disturbi dell’attenzione per aiutarli a concentrarsi.
Ma la loro popolarità come antistress è esplosa questa primavera.

Una mania che costa poco: a seconda del modello e della marca, il prezzo parte da un euro, ma può salire fino a 20.

Per i più adulti, però, il fidget spinner ha anche un degno erede, che si chiama Infinity Cube.

Come l’ormai celebre trottola giroscopica, l’Infinity Cube si basa su un meccanismo mobile che gli permette di ruotare, ma visivamente ricorda il famoso cubo di Rubik, proprio perché le sue componenti sono dei cubi modulari.

In buona sostanza, un piccolo cubo snodabile e modulare, un cubo fatto di cubi di 40 millimetri, realizzato in alluminio anodizzato e giunture d’ottone, che si può ‘scomporre’ e ‘scomporre’ a piacimento con veloci tocchi delle dita di una mano (o anche con tutte e due le mani, quello dipende dalla propria abilità), l’ideale per chi vuole ingannare il tempo, magari per eliminare lo stress o la tensione accumulata in ufficio.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *