Volvo dice addio ai motori Diesel e accelera sulla guida autonoma Volvo dice addio ai motori Diesel e accelera sulla guida autonoma

Volvo dice addio ai motori Diesel e accelera sulla guida autonoma

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 19 maggio 2017 redazione 0

Volvo ha grandi progetti per il prossimo futuro, e sono sostanzialmente concentrati su due fronti: l’uno è indirizzato allo stop alla produzione dei motori... Volvo dice addio ai motori Diesel e accelera sulla guida autonoma

Volvo ha grandi progetti per il prossimo futuro, e sono sostanzialmente concentrati su due fronti: l’uno è indirizzato allo stop alla produzione dei motori diesel, mentre l’altro all’implementazione della guida autonoma, e non solamente per quanto riguarda le automobili.

Il ceo della Casa svedese, Hakan Samuelsson, in un’intervista al quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung, riportata dalla Reuters, ha spiegato che i più recenti diesel proposti sul mercato, nelle varianti quattro cilindri progettate interamente in casa, potrebbero essere gli ultimi: a fermare l’evoluzione sarebbero i costi troppo alti per l’ulteriore abbattimento delle emissioni richieste in futuro, anche considerando gli investimenti sempre più rivolti all’elettrificazione della gamma, inclusa la prima elettrica pura prevista nel 2019.

Samuelsson non ha espresso un veto definitivo, ma ha fornito un parere sulla base delle attuali prospettive, confermando che nel breve termine saranno proprio i diesel, in alcuni casi più puliti dei benzina, a permettere di raggiungere i target di vendita.

Il cambiamento, però, non sarà immediato, anzi, ci vorranno ancora diversi anni prima di abbandonare del tutto la tecnologia diesel. Infatti si parla di una conversione completa che avverrà nel 2023, quando i motori diesel delle vetture di segmento A e B per l’Europa saranno sostituiti da motori completamente elettrici.

Sebbene poi la ricerca legata alle tecnologie di guida autonoma sia portata avanti in primis con l’obiettivo di sviluppare soluzioni destinate alla mobilità Volvo sta parallelamente mirando a portare i sistemi self-driving a bordo dei mezzi per la raccolta dei rifiuti.

La fase di sperimentazione è già stata avviata in Svezia e proseguirà fino al termine dell’anno, in collaborazione con Renova, società che si occupa della raccolta e dello smaltimento dell’immondizia.

Volvo precisa che il suo Autonomous Refuse Truck, la prima volta, va istruito attraverso una guida manuale dal parcheggio al luogo della raccolta, così che possa memorizzare il tragitto e compierlo da solo in seguito.

Il suo funzionamento prevede l’impiego di un operatore in carne ed ossa, che però non sarà più costretto a salire e scendere di continuo dall’abitacolo, ma che potrà rimanere in strada occupandosi esclusivamente di conferire i rifiuti all’interno del cassone.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *