Ferrari, la Superfast è la più potente di sempre Ferrari, la Superfast è la più potente di sempre

Ferrari, la Superfast è la più potente di sempre

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 15 giugno 2017 redazione 0

Basta nominare il marchio per essere sicuri di aver di fronte la garanzia di prestazioni eccezionali che ben poche auto al mondo possono offrire,... Ferrari, la Superfast è la più potente di sempre

Basta nominare il marchio per essere sicuri di aver di fronte la garanzia di prestazioni eccezionali che ben poche auto al mondo possono offrire, ma quella appena presentata è addirittura la più potente che si sia mai vista nella storia.

La Ferrari più potente e prestazionale di sempre si chiama Parlo della 812 SuperFast, ed è una supercar  da 800 cavalli.

A tre mesi dalla premiere al Salone di Ginevra, per la Ferrari 812 Superfast è arrivato il momento del battesimo della strada. I primi a metterne alla frusta gli 800 Cv sono stati i giornalisti italiani, alternatisi lo scorso lunedì al volante di alcuni esemplari, tra la pista di Fiorano e l’entroterra collinare emiliano.

La base è quella della F12berlinetta, ma le novità tecnologiche sono davvero tante: dal motore alle quattro ruote sterzanti, senza dimenticare il rinnovato cambio e l’inedito servosterzo elettrico (al debutto su una Rossa).

Rispetto al V12 della F12berlinetta, quello della nuova Ferrari 812superfast è stato modificato nel 75% dei componenti. A partire dall’albero motore e dalle bielle, che hanno permesso di elevare la cilindrata (aumentando la corsa dei pistoni) da 6262 a 6496 cm3.

Nuovo pure il sistema idraulico che varia la lunghezza dei condotti di aspirazione agli alti regimi (tra 4250 e 8250 giri): più aria entra (e più rapidamente lo fa), più potenza si riesce a ottenere. Per lo stesso motivo, sono stati aumentati i tempi di apertura delle valvole, nonché la loro alzata e il loro diametro.

Novità importante riguarda l’adozione del servosterzo elettrico: interagisce con gli altri sistemi elettronici ed è in grado di suggerire al guidatore (riducendo leggermente lo sforzo) come gestire il volante in uscita di curva.

L’aerodinamica della parte inferiore della vettura è particolarmente curata. Sotto al motore sono state create zone di depressione che schiacciano la vettura verso il suolo. Mentre in velocità, sempre oltre i 200 km/h, ali mobili davanti all’estrattore posteriore modificano il flusso per ridurre la resistenza all’avanzamento. Nelle fiancate spiccano le porte “scavate” per estrarre calore dai freni anteriori e per ridurre le turbolenze, mentre le aperture sopra le ruote posteriori servono a “raddrizzare” il passaggio d’aria favorendo lo schiacciamento verso il suolo.

Le prenotazioni sono già iniziate. Le prime consegne arriveranno a Natale. Un regalo certamente costoso (dai 350 mila euro in su a seconda degli allestimenti) ma sicuramente indimenticabile

 

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *