Google Maps presto ci informerà sui limiti di velocità Google Maps presto ci informerà sui limiti di velocità

Google Maps presto ci informerà sui limiti di velocità

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 12 luglio 2017 redazione 0

Se pensiamo solo a qualche anno fa, quando in viaggio, per non perderci, dovevamo tirare fuori cartine malamente ripiegate, per poi ritrovarci sempre in... Google Maps presto ci informerà sui limiti di velocità

Se pensiamo solo a qualche anno fa, quando in viaggio, per non perderci, dovevamo tirare fuori cartine malamente ripiegate, per poi ritrovarci sempre in terre sperdute, ci accorgiamo che le mappe che i nostri smartphone ci forniscono sono oro.

Le mappe di Google ci forniscono una miriade di alternative differenti, aggiornandosi ad ogni cambio di strada, fornendosi informazioni per spostarci in auto o a piedi, con l’autobus o coi treni, calcolando il tragitto più breve o più veloce, ma le novità in arrivo le miglioreranno ulteriormente.

Una delle funzionalità di Google Maps più richieste da parti degli utenti è sempre stata l’introduzione dei limiti di velocità: nei mesi scorsi se ne era parlato, ma poi tutto sembrava finito nel dimenticatoio.

Finora almeno, Big G, infatti, è tornato sul tema confermando il suo impegno in tal senso ma che le aree dove i limiti sono presenti sono solamente limitate all’area di San Francisco Bay Area e alla città di Rio de Janeiro.

Il gruppo di Mountain View ha dunque dato il via alla distribuzione della funzionalità, ma al momento in modo limitato, così da poterne effettuare il test in maniera controllata ed eventualmente raccogliere i feedback necessari al suo funzionamento.

Inserita questa funzionalità, Google Maps si appresterebbe a diventare uno dei più completi servizi di navigazionedisponibili per dispositivi mobile, soprattutto adesso che la connessione ad internet può essere utilizzata senza sovrapprezzo anche all’estero.

Intanto, Google Maps e Google Ricerca ora specificano se un luogo è accessibile ai disabili in sedia a rotelle oppure no; in mancanza di queste informazioni, gli utenti che frequentano luoghi possono aggiungerle facilmente.

Quando si desidera condividere informazioni sull’accessibilità per un luogo o aggiungere dettagli su molti luoghi in modo rapido, è sufficiente aprire l’app Google Maps su Android, entrare nel menu principale e toccare “I tuoi contributi”. A questo punto è possibile toccare “Scopri informazioni mancanti” e ordinare per “Accessibilità” per trovare i luoghi nelle vicinanze per i quali mancano questo tipo di informazioni, così da iniziare ad inserirle.

Quando si ha bisogno di sapere se un luogo che si ha intenzione di visitare è predisposto con i mezzi necessari per essere accessibile ai disabili è possibile trovare il luogo desiderato in Google Maps (desktop, mobile) o in una ricerca su Google (mobile), aprire il dettaglio dell’attività e scorrere fino alla sezione Accessibilità: da qui è possibile conoscere informazioni sull’accessibilità se gia’ sono state inserite in precedenza da qualcuno, oppure è possibile aggiungerle se non sono presenti.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *