Apple non produrrà più l’iPod Nano e lo Shuffle Apple non produrrà più l’iPod Nano e lo Shuffle

Apple non produrrà più l’iPod Nano e lo Shuffle

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 1 agosto 2017 redazione 0

Sono stati dispositivi capaci di cambiare per sempre il mondo della musica e la sua fruizione, ma si sa che, come tutto, c’è un... Apple non produrrà più l’iPod Nano e lo Shuffle

Sono stati dispositivi capaci di cambiare per sempre il mondo della musica e la sua fruizione, ma si sa che, come tutto, c’è un tempo per il successo senza confini ed uno per essere relegati in cantina come oggetti di antiquariato, ed è quello che accadrà a due prodotti di casa Apple.

Il 23 ottobre 2001 la Apple lanciava sul mercato il primo iPod Classic, un elegantissimo lettore mp3, compatto e semplice da usare, che si comandava attraverso una ghiera meccanica circolare che permetteva di scorrere nella libreria musicale in modo molto veloce e mediante l’uso del solo pollice.

La consacrazione arriva nel 2005 e Steve Jobs, il guru e fondatore della Apple presenta al mondo due nuovi lettori musicali, l’iPod Nano e l’iPod Shuffle, due dispositivi per l’ascolto di musica in movimento, che, come accade oggi per gli iPhone, in quegli anni hanno dominato il mercato dei lettori musicali.

Ma oggi il colosso di Cupertino ha dato il via ad una riorganizzazione del catalogo di iDevice, caratterizzata dall’eliminazione di due modelli di iPod: stop quindi alla produzione ed alla vendita di iPod nano e iPod Shuffle, mentre restano a catalogo solo due modelli di iPod Touch.

Dal 2014 Cupertino ha interrotto la produzione dell’iPod Classic perché non era in grado di reperire le parti necessarie alla sua fabbricazione. Ora, con lo Shuffle, scompare anche il nano, che nel settembre 2005 sostituì il fortunato iPod mini. Apple ha venduto fino ad ora più di 400 milioni di iPod.

L’Ipod per anni è stato il dispositivo di maggior tendenza di Apple, grazie al costo ridotto e alla memoria capiente dava la possibilità agli utenti di poter immagazzinare migliaia di canzoni in formato tascabile, rivoluzionando così il mondo dei lettori MP3 che fino a quel momento l’avevano fatta da padrone sul mercato.

Gli iPod Touch attualmente presenti nel listino sono il modello con taglio di memoria da 32GB che viene proposto nel mercato italiano a 239 euro e quello con 128GB di storage, commercializzato a 359 euro. E’ quindi scomparso il taglio di memoria da 16GB e quello da 64GB di storage, che erano venduti agli stessi prezzi.

L’Ipod Touch avrà quindi l’ultima possibilità di rilanciare un dispositivo che per anni è stato il più utilizzato e venduto di tutti, un dispositivo che ha fatto la storia dell’elettronica rivoluzionando il modo di ascoltare musica fuori casa.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *