Apple continua a stupire con vendite record Apple continua a stupire con vendite record

Apple continua a stupire con vendite record

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 4 agosto 2017 redazione 0

Anno dopo anno ci si continua a chiedere quanto Apple possa mantenere il proprio dominio incontrastato come device più desiderato al mondo, e quanto... Apple continua a stupire con vendite record

Anno dopo anno ci si continua a chiedere quanto Apple possa mantenere il proprio dominio incontrastato come device più desiderato al mondo, e quanto riuscirà ancora a mantenere gli stessi ritmi di vendita, ed ogni volta non si può restare che stupefatti dei risultati che il colosso continua a portare a casa.

Proprio in queste ore Apple ha annunciato che da quando l’iPhone è nato, sono stati venduti oltre 1,2 miliardi di esemplari.

Questo è un risultato davvero importante che è stato possibile realizzare grazie all’impegno della mela morsicata che nel corso degli ultimi 10 anni, cioè da quando l’iPhone è nato, ha saputo costantemente realizzare prodotti di sempre più elevata qualità in grado di reggere ad un mercato sempre più competitivo.

Inutile dire che anche i risultati trimestrali sono risultati in netta crescita.

L’utile netto del terzo trimestre dell’esercizio fiscale sale infatti del 12% a 8,7 miliardi di dollari. Il fatturato è balzato a 45,4 miliardi di dollari, dai 42,4 miliardi del 2016. Anche le stime per il trimestre in corso sorprendono positivamente il mercato. Per il periodo luglio-settembre Apple prevede ricavi per 49-52 miliardi di dollari, con un margine lordo compreso fra il 37,5% e il 38%.

Il numero di iPhone venduti è stato in linea con le attese del mercato: nei tre mesi ne sono stati consegnati 41,026 milioni (+2% nell’intero anno). Il fatturato creato da iPhone è salito del 3% a 24,846 miliardi di dollari.

L’iPad ha ricominciato a crescere sia per i ricavi (+2% all’anno, a 4,969 miliardi di dollari) sia per numeri (+15% a 11,424 milioni) dopo doversi trimestri in ribasso.

Il numero di Mac venduti, invece, è salito dell’1% annuo a quota 4,292 milioni di unità generando 5,592 miliardi di dollari (+7%).

Nella categoria “altri prodotti” – Apple Watch, l’Apple TV, Beats, iPod e accessori – il fatturato è cresciuto del 23% a 2,735 miliardi di dollari.

Soddisfatto l’amministratore delegato Tim Cook: “Con ricavi in aumento del 7% sui base annua, siamo contenti di registrare il terzo trimestre consecutivo di accelerazione della crescita e il trimestre record per la divisione servizi”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *