Google, un suo errore ha mandato in tilt Internet in Giappone Google, un suo errore ha mandato in tilt Internet in Giappone

Google, un suo errore ha mandato in tilt Internet in Giappone

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 31 agosto 2017 redazione 0

Può una sola azienda, anche se grande e potente come Google, riuscire a mandare in tilt la connessione e le reti internet di un... Google, un suo errore ha mandato in tilt Internet in Giappone

Può una sola azienda, anche se grande e potente come Google, riuscire a mandare in tilt la connessione e le reti internet di un intero stato?

Questa non è affatto una domanda retorica, e neppure di difficile risposta, dato che ciò è già accaduto nelle scorse ore, e la stessa azienda ha ammesso le sue responsabilità.

Nello specifico, Google ha ammesso le sue responsabilità circa i forti rallentamenti della rete Internet riscontrati in Giappone attorno all’ora di pranzo del 25 agosto.

“Abbiamo impostato informazioni errate per la rete e, di conseguenza, si sono verificati alcuni problemi”, ha ammesso un portavoce di Google. “Abbiamo modificato le informazioni correggendole in 8 minuti. Ci scusiamo per aver causato inconvenienti e ansie”.

Tutto è partito da una piccola modifica apportata accidentalmente in modo inesatto al Border Gateway Protocol, relativa alla gestione dell’orario, che ha causato il crollo della Rete in circa la metà del paese, con effetti a cascata.

Nonostante l’azione tempestiva di Google, il problema di reindirizzamento è perdurato per alcune ore. E almeno una trentina di network attivi in Giappone hanno ereditato l’errore di configurazione e comunicazione: in sostanza, il loro traffico veniva reindirizzato verso i server di Verizon e di Google, che ovviamente risultavano congestionati. Nel migliore dei casi, i siti Web interessati dal problema sono risultati lentissimi, nel peggiore non accessibili.

Ad essere stati colpiti sono stati i clienti di diverse banche locali, nonché alcuni utenti del sistema di pagamento mobile giapponese Suica per l’acquisto dei biglietti della East Japan Railway. In più, i problemi si sarebbero estesi anche ad alcuni utenti possessori di console Switch, Wii U e Nintendo 3DS, “innervositi” dal blocco della connessione.

Lo stop ha avuto un’estensione tale che il Ministero per gli Affari Interni e le Comunicazioni ha avviato un’indagine al fine di verificare l’esatta origine di quanto accaduto.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *