Google, ecco quali dilemmi riesce a risolvere Google, ecco quali dilemmi riesce a risolvere

Google, ecco quali dilemmi riesce a risolvere

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 6 settembre 2017 redazione 0

Non è un mistero o un segreto che Google è la prima “persona” a cui andiamo a chiedere quando abbiamo un dubbio: se prima,... Google, ecco quali dilemmi riesce a risolvere

Non è un mistero o un segreto che Google è la prima “persona” a cui andiamo a chiedere quando abbiamo un dubbio: se prima, dinanzi a un dilemma, ci si confidava con sorelle e amici, ora si va sul celeberrimo motore di ricerca, per cercare le risposte ed anche per sentirsi meno soli, scoprendo che migliaia di altre persone condividono gli stessi dilemmi.

La compagnia ha quindi creato un’infografica per evidenziare nel mondo le esigenze più frequenti grazie alla collaborazione di un giornalista specializzato nella visualizzazione di dati.

La domanda più frequente è ”how to” ovvero ”come fare per” e le ricerche sono aumentate di oltre il 140% a partire dal 2004– ha spiegato recentemente  Google sul suo blog – e gran parte di quell’interesse di ricerca, spiega il motore, è diretta a come “fissare” le cose – sia una lampadina, una finestra, una lavatrice o anche il water.

Infatti la ricerca in questione è costantemente vicina alla parte superiore della lista delle query più comuni, anno dopo anno, in tutto il mondo.

Gli italiani, per esempio, cercano per lo più indicazioni su come riparare finestre, lavatrici e porte. Negli Usa invece sono più gettonate porte e muri, mentre in Giappone finestre e porte.

Oltre a cose leggere, come il nodo alla cravatta, oppure ovvie (non per tutti evidentemente), come bollire un uovo, a Google inoltre si chiedono molto spesso anche cose molto serie: ad esempio come rimanere incinta o perdere peso.

Ai tempi della “memoria digitale”, quindi,  il modo più veloce per risolvere problemi pratici, e non solo, è quello di rivolgersi al motore di ricerca più famoso al mondo.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *