Mutuo prima casa: 44% agli under 45 Mutuo prima casa: 44% agli under 45

Mutuo prima casa: 44% agli under 45

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 13 settembre 2017 redazione 0

Il 2017 è un anno di grande crescita per il mercato dei mutui: lo è stato durante i primi due trimestri e lo è... Mutuo prima casa: 44% agli under 45

Il 2017 è un anno di grande crescita per il mercato dei mutui: lo è stato durante i primi due trimestri e lo è anche nel terzo, stando ai dati raccolti dall’Osservatorio sul mercato dei mutui. Secondo la suddetta ricerca, infatti, è stato soprattutto il mercato dei mutui per la prima casa ad aver riscosso particolare successo nelle ultime settimane: la crescita delle richieste di un mutuo è stata pari al +45,9%, con una spiccata predilezione degli italiani nei confronti dei tassi fissi (83%). L’identikit dei mutuatari dello Stivale? Gli under-45 hanno collezionato il 44% delle richieste di un mutuo per la prima casa, con una durata media di 20 anni e per un importo medio oscillante fra i 50.000 ed i 100.000 euro.

Come si determina il valore di un immobile?

Il valore di un immobile può essere innanzitutto determinato consultando le quotazioni immobiliari semestrali, ovvero un range minimo/massimo del costo che una casa può avere in una certa zona geografica (OMI) e in base ad altri elementi quali le oscillazioni periodiche del mercato, la tipologia di immobile e ovviamente le sue condizioni strutturali. Come scoprire dunque il valore di un immobile che ci interessa? È possibile farlo effettuando una valutazione degli immobili online inserendo il comune e la via nella specifica pagina, così facendo, sarà possibile conoscere in anticipo il valore reale di un appartamento in una determinata zona geografica e sarà così possibile decidere se visitarlo e considerare o meno l’acquisto, questo dipenderà poi dalle singole esigenze.

Scegliere un mutuo: quali domande porsi?

Spesso chi ha intenzione di richiedere un mutuo, non avendone esperienza, non sa quali pretese può avanzare o meno alle banche. Diciamo che in genere gli importi erogati a copertura dell’acquisto di un immobile raramente superano l’80% della spesa, dunque la soglia massima è da considerarsi questa. Va però aggiunto che alcuni istituti la superano, proponendo però delle condizioni diverse. Per quanto concerne le rate mensili, che andranno spalmate su diversi anni, qual è il limite consigliato? È sempre meglio evitare di superare la soglia del 30% delle proprie entrate, per evitare di incorrere in problemi di natura economica.

Quali spese incidono sul mutuo?

Sono diverse le voci di spesa che incidono sul mutuo e che dunque ne aumentano i costi complessivi: basti pensare, ad esempio, alle spese per l’istruttoria (gli accertamenti), le imposte sostitutive, i costi notarili, i costi per le perizie, l’estinzione anticipata e infine le spese per le assicurazioni relative al mutuo. Si tratta di voci di costo che è sempre bene conoscere, che vanno tenute a mente quando si richiede un mutuo, non solo per avere una panoramica completa delle spese e dell’importo delle rate ma, ovviamente, per evitare sgradite sorprese che potrebbero seriamente mettere in difficoltà il richiedente.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *