Agcom, ecco quali sono gli operatori mobili più veloci Agcom, ecco quali sono gli operatori mobili più veloci

Agcom, ecco quali sono gli operatori mobili più veloci

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 22 settembre 2017 redazione 0

Se la stragrande maggioranza del territorio italiano è coperto dalle reti mobili, è indubbio che diverse zone rimangono ancora scoperte, e soprattutto la velocità... Agcom, ecco quali sono gli operatori mobili più veloci

Se la stragrande maggioranza del territorio italiano è coperto dalle reti mobili, è indubbio che diverse zone rimangono ancora scoperte, e soprattutto la velocità non è affatto uniforme.

AgCom, l’autorità garante delle comunicazioni, ha da poco diffuso il resoconto preliminare dei risultati dell’ultima attività di rivelazione e valutazione della qualità di servizio relativa alle connessioni dati a banda larga per le reti mobile italiane, condotta su tutto il territorio italiano tra il 24 ottobre 2016 e l’8 marzo 2017.

Rispetto allo scorso anno il resoconto delle elaborazioni complessive sulle quattro reti evidenzia un generalizzato miglioramento nelle prestazioni delle reti. Il valore medio della velocità in download risulta, ad esempio, di circa 12 megabit al secondo sulle reti 3G (con un miglioramento del 3%), mentre cresce sulle reti 4G fino a 28 megabit al secondo (con un miglioramento del 23%, indicativo degli investimenti sulle reti di ultima generazione).

Questa campagna di analisi ha preso in considerazione le reti degli operatori H3G, TIM, Vodafone e Wind e due o tre città più popolose per ogni regione d’Italia utilizzando degli smartphone Android con capacità di rete LTE.

In generale, si scopre che la velocità di download del 4G in Italia è di 28 megabit. Ma Bologna stupisce con un valore, 33 megabit, che la mette davanti a Milano (31), Roma (26) e Napoli (22).

Per quanto riguarda l’operatore più veloce, l’Agcom rimanda allo strumento online, dove gli utenti hanno la possibilità di inserire l’indirizzo di una località specifica, in modo tale da scoprire quale vada meglio. Per una questione puramente di attendibilità statistica, l’Agcom non ha pubblicato una classifica degli operatori con la media nazionale o cittadina della velocità.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *