Google ha portato a termine l’acquisizione del personale di HTC Google ha portato a termine l’acquisizione del personale di HTC

Google ha portato a termine l’acquisizione del personale di HTC

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 22 settembre 2017 redazione 0

L’esperienza di Google, nel settore degli smartphone, non è stata fortunatissima, anzi, ma il pregio del colosso è quello di non arrendersi mai, e... Google ha portato a termine l’acquisizione del personale di HTC

L’esperienza di Google, nel settore degli smartphone, non è stata fortunatissima, anzi, ma il pregio del colosso è quello di non arrendersi mai, e dinanzi alle difficoltà, ha la capacità di sfoderare le sue idee migliori.

E così, in queste ore, ha trovato un accordo da 1,1 miliardi di dollari con HTC, che porterà di fatto all’acquisizione di buona parte del personale che lavora nella progettazione e nello sviluppo degli smartphone dell’azienda taiwanese, una delle più importanti del settore e da qualche anno in difficoltà economiche.

Lo stesso team, per capirci, che ha realizzato il nuovo Pixel 2 XL in arrivo a ottobre ed entrambi i dispositivi presentati nel 2016.

Secondo alcuni si tratta insomma di un’acquisizione particolare, che ritaglia le necessità di Big G ai talenti più utili al mercato degli smartphone piuttosto che all’intera azienda asiatica.

Ad annunciarlo è stato Rich Osterloh, SVP di Mountain View ed ex CEO Motorola: “Con questo accordo un team di talenti HTC si unirà a Google come parte dell’organizzazione hardware. Si tratta di professionisti che hanno già lavorato a stretto contatto con noi per la realizzazione degli smartphone Pixel. Non vediamo l’ora di scoprire cosa potremo fare tutti assieme in un unico team”.

L’operazione è decisamente importante e riapre il dibattito chiuso appena pochi anni fa sull’opportunità dell’ingresso nel mercato dei dispositivi (in maniera diretta come produttrice) da parte di Big G.

HTC dal canto suo fa sapere che lo sviluppo di smartphone e di prodotti per la realtà virtuale continuerà anche dopo la cessione di ingegneri e designer imposta dall’acquisizione. Non rimane che attendere le reazioni degli altri produttori di smartphone, coreani in primis.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *