Intelligenza artificiale, una risorsa ancora tutta da sfruttare Intelligenza artificiale, una risorsa ancora tutta da sfruttare

Intelligenza artificiale, una risorsa ancora tutta da sfruttare

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 22 settembre 2017 redazione 0

Senza voler girare intorno all’interrogativo principale, se da un lato è indubbio che l’intelligenza artificiale permane sempre più la vita di tutti i giorni,... Intelligenza artificiale, una risorsa ancora tutta da sfruttare

Senza voler girare intorno all’interrogativo principale, se da un lato è indubbio che l’intelligenza artificiale permane sempre più la vita di tutti i giorni, sono più i vantaggi o gli svantaggi che l’IA porterà nel prossimo futuro?

Robot sempre più simili a esseri viventi, animali hi-tech capaci di crescere e di cambiare forma a seconda delle necessità, per esempio trasformando le zanne in pinne, o di schiacciarsi per superare una strettoia e soccorrere esseri umani sepolti sotto le rovine: saranno così i robot del futuro, destinati a lavorare vicino all’uomo, in casa o nelle fabbriche, o ad avere applicazioni in campo medico.

Di fronte a questa evoluzione scientifica sta tra l’altro emergendo la necessità di dare uno status giuridico ai robot per avere leggi chiare ed evitare pericolosi vuoti normativi come nel caso del primo incidente mortale con un’auto a guida autonoma.

Ma soprattutto, ci sarà un impatto sul mondo dell’occupazione?

Tra i 3mila manager e analisti di 21 diversi settori intervistati in 112 Paesi, più di tre quarti si aspetta che l’intelligenza artificiale (AI) permetta alla propria società di creare nuove linee di business, o comunque (quasi l’85%) di guadagnare o mantenere un vantaggio competitivo. L’80% dei manager vede infatti l’AI come un’opportunità, mentre solo il 40% pensa che possa essere anche un rischio. Appena il 13% dei rispondenti non la vede né come un rischio né come un’opportunità.

Quali campi saranno maggiormente interessati dall’adozione dell’IA? Secondo Capgemini, che ha condotto un’approfondita analisi, la maggior parte delle nuove assunzioni dovrebbero registrarsi in una manciata di settori: finanza (21%), assistenza ai clienti (20%), vendite e marketing (19%), It (17%), gestione della catena di distribuzione (16%) e risorse umane (7%).

In Italia si rileva la quota più bassa di chi sostiene che i robot si sostituiranno all’uomo sul posto di lavoro: a crederlo è il 70% contro il 90% registrato tra gli spagnoli, il 74% tra i tedeschi e il 63% tra i francesi.

E noi ci sentiamo di condividere il pensiero di Vladimir Putin, che ha detto chiaro e tondo quello che la maggior parte del mondo mormora sottovoce: “Il paese che sarà leader nel campo dell’intelligenza artificiale, dominerà il mondo”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *