Google, il Dow Jones lancia bufala sull’acquisizione di Apple Google, il Dow Jones lancia bufala sull’acquisizione di Apple

Google, il Dow Jones lancia bufala sull’acquisizione di Apple

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 12 ottobre 2017 redazione 0

La notizia è talmente incredibile da sembrare subito una bufala, ed effettivamente lo è, ma a lanciarla non è stato il solito sito di... Google, il Dow Jones lancia bufala sull’acquisizione di Apple

La notizia è talmente incredibile da sembrare subito una bufala, ed effettivamente lo è, ma a lanciarla non è stato il solito sito di terza categoria, ed è per questo che, all’inizio, ci hanno creduto in molti.

Il servizio informativo del Dow Jones, il più noto indice azionario della borsa di New York, ha diffuso erroneamente la notizia dell’acquisizione di Apple da parte di Google per 9 miliardi di dollari.

La notizia era per di più molto dettagliata: nella news era infatti specificato che Apple era stata venduta a Google per un preciso volere di Steve Jobs, che ne avrebbe fatto riferimento nel suo testamento. Il Newswires ha poi proseguito sostenendo che l’azienda di Mountain View sarebbe anche entrata in possesso dell’intero quartier generale della rivale.

Una notizia falsa che non può passare inosservata sia per le aziende citate, sia perché chi l’ha diffusa è una fonte considerata indubbiamente autorevole e non l’ultimo dei blog.

Nell’arco di pochi minuti sono quindi comparse altre notizie con titoli altisonanti come “Google prenderà possesso dell’headquarter di Apple” e “Nel suo testamento Steve Jobs voleva che Apple fosse ceduta a Google”.

L’episodio è ancora avvolto nel mistero e in molti ritengono si sia trattato di un tiro mancino nei confronti dell’azienda di Cupertino, alle prese con vari problemi riscontrati dagli utenti sui nuovi iPhone 8.

Dow Jones ha naturalmente rimosso i lanci errati in pochi minuti, diramando una nota nella quale ha invitato gli utenti a non tenere conto di tutti i lanci d’agenzia pubblicati fra le 9.34 e le 9.36, parlando di errori tecnici, ma il mistero rimane fitto.

Quel che è certo è che nei due minuti successivi ai lanci, le azioni di Apple sono cresciute di circa due dollari, per poi tornare alla quota iniziale pochi minuti dopo. Una variazione che, secondo alcuni analisti, potrebbe essere frutto degli investimenti dei bot broker, incapaci di decifrare la veridicità di una notizia.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *