Android, stavolta bisogna guardarsi dal ransomware DoubleLocker Android, stavolta bisogna guardarsi dal ransomware DoubleLocker

Android, stavolta bisogna guardarsi dal ransomware DoubleLocker

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 18 ottobre 2017 redazione 0

Se siete possessori di un dispositivo che monta un sistema operativo Android, fate molta attenzione: in questi giorni bisogna guardarsi da un nuovo e... Android, stavolta bisogna guardarsi dal ransomware DoubleLocker

Se siete possessori di un dispositivo che monta un sistema operativo Android, fate molta attenzione: in questi giorni bisogna guardarsi da un nuovo e subdolo virus, che infetta i nostri smartphone, ruba i nostri dati sensibili, li cripta e alla fine chiede un riscatto per poterli riavere.

Nello specifico, i ricercatori di Eset mettono in guardia da  DoubleLocker, un malware talmente innovativo che è in grado di cambiare il PIN del dispositivo e di codificare i dati della vittima.

I ricercatori Eset hanno scoperto questo malware per Android che combina un astuto meccanismo di infezione con due potenti strumenti per estorcere denaro alle proprie vittime.

Per quanto riguarda la metodica di diffusione, questo virus sfrutta l’ingenuità dell’utente portato all’installazione di un presunto aggiornamento della componente Adobe Flash Player che, come noto, si rende necessaria per la visualizzazione di stream video sul web.

Portarsi al download del pacchetto ed al successivo install conduce inevitabilmente all’infezione, verso cui si concedono pieni permessi di utilizzo delle funzioni di accessibilità Android.

In primo luogo il malware si porta alla modifica del Pin del device impostandone uno random che non viene immagazzinato localmente o su altra tipologia di memoria elettronica, ma il cui scopo è fondamentalmente quello di impedire all’utente comune o ad un esperto del settore di poter accedere fisicamente al proprio device.  Una volta ultimata questa prima fase, il componente infetto procede richiedendo l’attivazione del noto “Servizio di Google Play” già dalla prima fase di avvio della stessa, dopodiché procede all’acquisizione integrale dei permessi di amministrazione del device coinvolto e, senza alcuna esplicita autorizzazione dell’utente, prosegue impostando l’app come predefinita per la Home. Ogni qualvolta si accede alla Home, quindi, si avvia nuovamente il circuito di infezione che prosegue così a ciclo indefinito.

Bisogna quindi sempre fare attenzione a ciò che si installa sui propri smartphone Android: malware come DoubleLocker possono rivelarsi molto pericolosi.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *