Google, in Arizona già testate le auto senza pilota Google, in Arizona già testate le auto senza pilota

Google, in Arizona già testate le auto senza pilota

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 10 novembre 2017 redazione 0

Qualche mese fa, quotidianamente, in ambito tecnologico si parlava dei progressi fatti dai vari colossi del settore per quanto riguarda le auto a guida... Google, in Arizona già testate le auto senza pilota

Qualche mese fa, quotidianamente, in ambito tecnologico si parlava dei progressi fatti dai vari colossi del settore per quanto riguarda le auto a guida autonoma, poi qualche settimana di silenzio aveva destato qualche perplessità.

Ecco che però è Google a rompere gli indugi, ed a fare un passo in avanti certamente non di poco conto: Waymo, la società di Google che conduce la ricerca sulle auto a guida autonoma, ha infatti annunciato di aver testato per la prima volta su strada dei veicoli senza guidatore e senza nessuno seduto nei posti davanti.

Il test di Wayno è particolare perché in genere le aziende concorrenti di Google in questo campo hanno sempre immesso sulle strade delle auto a guida autonoma ma con qualcuno comunque seduto al volante, o sui sedili davanti.

L’esperimento si è tenuto a Phoenix in Arizona.

Dopo aver mandato quindi in pensione gli “ovetti” senza conducente (le Google car), il colosso di Mountain View vuole già mandare in strada le prime auto anche facendo a meno del pilota di “supporto”. Si tratterebbe, pare di capire, del livello 5, il massimo previsto finora.

Lo ha annunciato John Krafcik, numero uno di Waymo, nel corso del Web Summit di Lisbona.

“Dopo oltre 8 anni di sperimentazione – ha comunicato Waymo in una nota – abbiamo fatto un passo avanti, rilasciando una tecnologia potenzialmente a guida completamente autonoma”.

Inoltre si sta pensando di rendere possibile un servizio taxi per gli abitanti di Phoenix che dal prossimo mese potranno prenotare una corsa in un’automobile completamente autonoma, “con Waymo come l’unico autista”.

Il servizio sarà esteso su una zona della città più grande, come area, di Londra e sarà disponibile 24 ore su 24, con l’obiettivo dichiarato di ottenere un feedback dal pubblico e vedere come i prototipi di auto di guida autonoma possono comportarsi in situazioni “vere”, nel mondo reale.

 

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *