Uber, concluso accordo miliardario con Softbank Uber, concluso accordo miliardario con Softbank

Uber, concluso accordo miliardario con Softbank

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 15 novembre 2017 redazione 0

Questo non continua ad essere certamente un bel periodo per Uber: dopo essersi vista bloccare diversi servizi in mezza Europa, un’ulteriore mazzata è arrivata... Uber, concluso accordo miliardario con Softbank

Questo non continua ad essere certamente un bel periodo per Uber: dopo essersi vista bloccare diversi servizi in mezza Europa, un’ulteriore mazzata è arrivata anche nel Regno Unito.

Il colosso della mobilità dovrà infatti assicurare ai suoi autisti i diritti previsti per i lavoratori dipendenti: lo ha stabilito il Tribunale del Lavoro di Londra, che in appello ha confermato la sentenza dello scorso anno, che riconosceva a due autisti di Uber il diritto alle ferie e ai riposi pagate e il salario minimo.

Uber era ricorsa in appello, sostenendo che i suoi autisti sono lavoratori autonomi e non sono soggetti ad alcun obbligo nell’uso del sistema di prenotazioni ideato dall’azienda.

La sentenza di appello si basa sul fatto che è la società a fissare tempi e luoghi del lavoro e che i conducenti sono tenuti a coprire l’80 per cento dei servizi che vengono loro richiesti.

Una boccata di ossigeno arriva però grazie all’accordo appena concluso con Softbank: la app mobile Uber Usa ha annunciato di aver raggiunto un accordo di principio per vendere una quota azionaria della società alla conglomerata giapponese Softbank?.

“Abbiamo raggiunto un’intesa – dice un portavoce di Uber, senza fornire dettagli sull’ammontare e i tempi dell’operazione – con un consorzio di cui fanno parte Softbank e Dragoneer (una società con sede a San Francisco), riguardo a un possibile investimento. Riteniamo che questo accordo sia un importante segnale di fiducia sul potenziale di Uber nel lungo periodo”.

L’accordo, come sottolinea l’agenzia statunitense Bloomberg, si annuncia come una delle operazioni più grandi nella storia mondiale delle startup. A quanto è emerso, il deal consentirebbe a Softbank e altri investitori di mettere subito sul piatto 1 miliardo di dollari e acquistare azioni per altri 9 miliardi nelle prossime settimane.

L’accordo potrebbe però fallire se non si trovasse un numero sufficiente di investitori disposti a vendere le proprie quote, ed è basato – anche – su alcune modifiche all’attuale governance dell’azienda.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *