Il super asteroide 3200 Phaethon sfiorerà la Terra il 16 dicembre Il super asteroide 3200 Phaethon sfiorerà la Terra il 16 dicembre

Il super asteroide 3200 Phaethon sfiorerà la Terra il 16 dicembre

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 11 dicembre 2017 redazione 0

Il nostro universo da sempre ci regala spettacoli incredibili: alcuni è possibile goderli grazie agli strumenti sempre più sofisticati che la scienza ci mette... Il super asteroide 3200 Phaethon sfiorerà la Terra il 16 dicembre

Il nostro universo da sempre ci regala spettacoli incredibili: alcuni è possibile goderli grazie agli strumenti sempre più sofisticati che la scienza ci mette a disposizione, altri è possibile addirittura vederli ad occhio nudo, come quello che ci sarà regalato da un asteroide che “sfiorerà” la nostra Terra nella prossima settimana.

Per quelli che masticano poco di questa materia, le Geminidi sono uno degli sciami meteorici più prolifici, si manifestano dai primi di dicembre quando la Terra, nella sua rivoluzione attorno al Sole, attraversa la nuvola di detriti lasciata non da una cometa, come accade per la maggior parte dei fenomeni di questo tipo, ma da un asteroide: Phaethon.

Le Geminidi anche per quest’anno hanno già fatto il loro debutto annuale sullo schermo della volta celeste all’inizio di dicembre ma il clou, le notti in cui la pioggia di meteore toccherà il suo picco, cadrà nella notte tra il 13 e il 14. Secondo gli astronomi lo show sarà il più intenso del 2017, superiore anche alle Perseidi di agosto, che sono state disturbate dalla presenza ingombrante della Luna.

Secondo l’Unione degli astrofili italiani lo sciame “si sta evolvendo in maniera molto rapida e in meno di un centinaio d’anni probabilmente sparirà del tutto. A partire dalla metà del 1800, quando furono segnalate per la prima volta, il loro numero è aumentato in modo sistematico”.

Inoltre, il super asteroide 3200 Phaethon tornerà a sfiorare la Terra il prossimo 16 dicembre. Il “sasso cosmico” del diametro di circa 5 chilometri, è classificato nella categoria degli asteroidi potenzialmente pericolosi (Potentially Hazardous Asteroid, Pha) ed è il terzo più grande della categoria, dopo 53319 1999 Jm8, del diametro di circa 7 chilometri, e 4183 Cuno che ha un diametro di circa 5,6 chilometri.

Fortunatamente, non c’è nessun rischio di impatto ma per gli astronomi si tratta soprattutto di un’occasione irripetibile per studiare questo oggetto celeste. Infatti, secondo i calcoli degli esperti, Phaethon non avrà un altro rendez-vous con la Terra fino al prossimo 14 dicembre 2093, quando sfiorerà il nostro pianeta alla distanza di circa 2,9 milioni di chilometri.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *