WhatsApp non si aggiornerà più sugli smartphone più obsoleti WhatsApp non si aggiornerà più sugli smartphone più obsoleti

WhatsApp non si aggiornerà più sugli smartphone più obsoleti

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 12 dicembre 2017 redazione 0

Ne avevamo parlato qualche mese fa, quando WhatsApp aveva fatto il suo annuncio, dichiarando che nei mesi successivi l’applicazione avrebbe smesso di funzionare sui... WhatsApp non si aggiornerà più sugli smartphone più obsoleti

Ne avevamo parlato qualche mese fa, quando WhatsApp aveva fatto il suo annuncio, dichiarando che nei mesi successivi l’applicazione avrebbe smesso di funzionare sui dispositivi più obsoleti, ed ormai il tempo è arrivato agli sgoccioli: a partire dai primi giorni del nuovo anno, i vecchi smartphone non supporteranno più l’applicazione di messaggistica istantanea più famosa ed utilizzata al mondo.

In pratica, al termine di questo mese la popolare app smetterà di funzionare su diverse piattaforme mobile. Dopo il 31 dicembre del 2017, verrà cessato il supporto per BlackBerry OS, BlackBerry 10, Windows Phone 8.0 e versioni precedenti.

In realtà, spiega Giovanni Garro su ‘laleggepertutti.it’, il supporto per queste piattaforme doveva terminare alla fine del 2016, ma poi Facebook decise di estenderlo per qualche mese.

Questo non significa che WhatsApp cesserà di funzionare da un giorno all’altro, spiega Garro, ma che non verrà più sviluppato per le piattaforme indicate dopo quelle date. L’applicazione continuerà a funzionare, ma alcune funzioni potrebbero non essere più disponibili, così come non sarà possibile utilizzare quelle che verranno introdotte in futuro.

Intanto, per tutti gli altri, ricordiamo che le novità già rilasciate, seppur solo in alcune beta (2.17.434, 2.17.436, e 2.17.437) distribuite sulla piattaforma Android, sono tutte accomunate da una maggiore “semplicità”.

Ricominciare a chattare con le persone prima bloccate, infatti, non è più difficoltoso: basta selezionare il contatto ancora bloccato, e tenerne premuto il nome qualche istante perché sia selezionabile l’opzione “sblocca” (in inglese “unlock”).

Anche il partecipare ai gruppi è stato di molto facilitato, visto che è sufficiente che si condivida un link cliccando sul quale il destinatario avrà accesso al gruppo in questione.  Infine, tra le feature attualmente utilizzabili dagli iscritti al canale beta di WhatsApp (o da chi abbia scaricato una delle beta in questione dal sito ApkMirror), vi è la possibilità – incontrando un problema a chat in corso – di inviare una segnalazione, con tutti i dettagli del caso, semplicemente scuotendo il telefono.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *