Benzina, dal 2018 addio anche alla scheda carburante Benzina, dal 2018 addio anche alla scheda carburante

Benzina, dal 2018 addio anche alla scheda carburante

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 10 gennaio 2018 redazione 0

Un 2018 che non si è aperto certo nel migliore dei modi per i consumatori italiani: dall’aumento delle bollette di luce e gas ai... Benzina, dal 2018 addio anche alla scheda carburante

Un 2018 che non si è aperto certo nel migliore dei modi per i consumatori italiani: dall’aumento delle bollette di luce e gas ai sacchetti orto fruttiferi a pagamento, è stato tutto un piovere di nuove spese, e le sorprese non sono affatto finite.

Da quest’anno si dovrà infatti dire addio anche alla scheda carburante: dal luglio 2018 entrerà pienamente in vigore l’obbligo di fatturazione elettronica. Questo, ovviamente, inciderà anche sul tema dei rimborsi per le spese relative al carburante.

Ovviamente resta possibile pagare la benzina in contanti ma, in questo caso, non si potrà chiedere il rimborso. La novità è importante per chi usa la macchina per lavoro ma anche per i distributori di benzina che dovranno adeguarsi per far rispettare l’obbligo di fatturazione elettronica già quest’anno. Il metodo più pratico per tenere tracciabilità dei rifornimenti di carburante per lavoro è quindi probabilmente quello di attivare dal prossimo 1° luglio una carta presso la compagnia petrolifera del distributore presso cui ci si rifornisce più spesso; a fine mese verrà di volta in volta emessa automaticamente la fattura riepilogativa elettronica.

Gli acquisti presso gli impianti di distribuzione, per beneficiare delle deduzioni fiscali e delle detrazioni dell’Iva, dovranno infatti essere documentati tramite una fattura elettronica. Le spese per il carburante dovranno quindi essere effettuate con carte di credito, di debito o prepagate.

Gli obiettivi dell’abolizione della scheda carburante riguardano il contrasto di indebite fruizioni di deduzioni e detrazioni e di evasione dell’IVA.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *