WhatsApp, ancora una bufala dilaga in rete WhatsApp, ancora una bufala dilaga in rete

WhatsApp, ancora una bufala dilaga in rete

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 11 gennaio 2018 redazione 0

Da quando è diventata l’applicazione di messaggistica istantanea più amata ed usata al mondo, WhatsApp è oggetto di bufale e veri e propri raggiri,... WhatsApp, ancora una bufala dilaga in rete

Da quando è diventata l’applicazione di messaggistica istantanea più amata ed usata al mondo, WhatsApp è oggetto di bufale e veri e propri raggiri, che si susseguono senza sosta.

Se in tutti questi anni la maggior parte deli utenti ha imparato a riconoscere i messaggi ingannevoli e starne alla larga, purtroppo c’è sempre qualcuno che ci cade ancora, nonostante le truffe alla lunga si ripropongono ciclicamente ad intervalli regolari.

Ed infatti, proprio in queste ore, sta girando una delle più note, quella del passaggio alla versione a pagamento tra pochi giorni.

Nello specifico, si parla di un fantomatico direttore di nome Yong Lin, che avrebbe deciso di far pagare 0.01 euro per ogni messaggio della chat, sottolineando tra l’altro, per rendere ancora più veritiera e caricare di patos la notizia, che sarebbe stata detta anche al telegiornale.

Il cambiamento, stando al messaggio, si verificherebbe tra pochi giorni ed esattamente il 13 gennaio ma ovviamente c’è da stare calmi poiché è la prima bufala sulla chat dell’anno poiché la notizia è stata ampiamente confermata come falsa.

“Avviso importante a tutti gli utenti di WhatsApp” si legge nel messaggio. “Da sabato mattina 13 gennaio 2018 WhatsApp diventerà a pagamento. Se hai almeno 20 contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo e il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito”.

La verità è che l’azienda, ora nelle mani di Facebook, non farà mai pagare nuovamente l’app e in ogni caso annuncerebbe una modifica così importante su tutti i suoi social – che invece tacciono – e soprattutto attraverso una notifica interna all’app.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *