Facebook continua incessantemente ad evolversi Facebook continua incessantemente ad evolversi

Facebook continua incessantemente ad evolversi

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 31 gennaio 2018 redazione 0

Ormai ha ben 14 anni, ma Facebook continua a crescere e a piacere ai suoi utenti, grazie anche ai cambiamenti continui che l’azienda apporta... Facebook continua incessantemente ad evolversi

Ormai ha ben 14 anni, ma Facebook continua a crescere e a piacere ai suoi utenti, grazie anche ai cambiamenti continui che l’azienda apporta al suo social, ascoltando attentamente le richieste che vengono dai suoi utenti.

Per chi ancora non ne fosse a conoscenza, ricordiamo che con il nuovo anno c’è stato un cambio di algoritmo: a causa sua chi usa il social network visualizzerà maggiormente i post di famigliari e amici, a discapito delle pagine e degli inserzionisti. L’obiettivo è quello di mettere sempre di più a disposizione degli utenti contenuti rilevanti che li spingano a interagire tra di loro in maniera significativa e fare in modo che il tempo speso su Fb sia ben speso perché faccia sentire gli utenti appartenenti ad una comunità e meno soli. Insomma la piattaforma da 2 miliardi di utenti, pare voglia passare del “quanto tempo” passo sul social alla politica del “tempo di qualità”. Più connessioni umane e meno consumo social passivo.

Inoltre, è stata concessa agli utenti stessi la responsabilità di stabilire quali notizie siano attendibili o meno. Insomma, una lotta alle fake news affidata a chiunque abbia accesso a Internet.

Ma non è finita qui: da qualche giorno infatti su alcuni post pubblicati sulla piattaforma è scomparso il tasto Condividi. Non tutti i post però sono stati caratterizzati da questa modifica.

Ma perché questa diversità di trattamento? Dipende tutto dalla privacy impostata al contenuto e dal contenuto stesso, infatti il tasto è stato tolto dai post condivisi solo con i propri amici e quelli inseriti all’interno di gruppi “privati”, in pratica quelli in cui la condivisione era limitata soltanto agli amici di chi aveva già condiviso quel determinato post.

Facebook con questo restyling cambia soprattutto in parte la sua filosofia. La condivisione pare non essere più al centro della piattaforma ma si prediligono altre soluzioni, come i commenti e le reactions.

Una modifica che rientra sempre all’interno del progetto di revisione dell’algoritmo per il 2018.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *