Italo ora è di proprietà americana Italo ora è di proprietà americana

Italo ora è di proprietà americana

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 14 febbraio 2018 redazione 0

L’accordo era nell’aria da settimane ormai, ma finalmente il tutto è stato siglato: Ntv ha infatti sottoscritto il contratto di compravendita relativo all’intero capitale... Italo ora è di proprietà americana

L’accordo era nell’aria da settimane ormai, ma finalmente il tutto è stato siglato: Ntv ha infatti sottoscritto il contratto di compravendita relativo all’intero capitale sociale di Italo al fondo Usa Gip.

Gip è il fondo infrastrutturale più grande al mondo e gestisce circa 40 miliardi di dollari per i propri investitori. Tra gli asset che gestisce nel settore dei trasporti ci sono l’aeroporto londinese di Gatwick; Terminal Investment Limited ossia la divisione di Msc per la gestione globale dei porti.

Con una nota, l’operatore ferroviario ha annunciato la sigla al patto che stabilisce il passaggio del 100 per cento di Italo al fondo americano, che ha messo sul piatto un investimento da 2,5 miliardi. Ora, come sottolinea la stessa nota, si attenne l’autorizzazione dell’Antitrust europea prevista dall’iter di legge. Una volta ottenuto il semaforo verde si potrà procedere al closing.

L’offerta valorizza la società 1,940 miliardi di euro, ma è previsto che gli attuali azionisti di Italo incassino il dividendo di 30 milioni deliberato dall’assemblea del gruppo lo scorso 19 gennaio e che la società sostenga spese relative all’interrotto processo di quotazione fino ad un massimo di 10 milioni, portando quindi il controvalore complessivo dell’operazione a 1,98 miliardi. L’offerta conferma inoltre l’opzione dei destinatari della proposta di reinvestire fino ad un massimo del 25% dei proventi derivanti dalla vendita alle stesse condizioni di acquisto da parte di Gip.

Il governo era interventuto nei commenti di Carlo Calenda, Ministro dello Sviluppo economico, e di Pier Carlo Padoan, Ministro dell’Economia e delle Finanze. Il primo aveva auspicato la quotazione in borsa di Italo, dicendo: “La quotazione in Borsa rappresenterebbe il perfetto coronamento di una storia di successo”. Il secondo ha aggiunto: “è molto positivo che vi sia un grande interesse da parte di potenziali investitori su Ntv”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *