Facebook, nel 2018 riuscirà ad invertire la rotta? Facebook, nel 2018 riuscirà ad invertire la rotta?

Facebook, nel 2018 riuscirà ad invertire la rotta?

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 6 marzo 2018 redazione 0

Se non si può certo parlare di crisi, è indubbio che nel 2017 Facebook ha dovuto affrontare una marea di grane, sul piano fiscale,... Facebook, nel 2018 riuscirà ad invertire la rotta?

Se non si può certo parlare di crisi, è indubbio che nel 2017 Facebook ha dovuto affrontare una marea di grane, sul piano fiscale, di fake news, di privacy e persino politico.

Riuscirà nel corso di quest’anno ad invertire la rotta?

Di certo i social che vogliono tenergli testa non mancano, ma nessun social network riuscirà a raggiungere nell’immediato futuro la sua massa critica. Lo dicono i numeri.

2,13 miliardi di utenti attivi ogni mese (+14% di aumento annuo), quasi un terzo della popolazione mondiale; 1,4 miliardi di utenti attivi ogni giorno, che controllano con regolarità le proprie bacheche, soprattutto utilizzando dispositivi di telefonia mobile da cui arriva, secondo Facebook, l’88% dei guadagni pubblicitari.

Ogni secondo spuntano 5 nuovi profili, ma il dato più recente è del 2012 e senza dubbio il numero è aumentato. Ogni giorno vengono caricati 300 milioni di fotografie. Cifre che parlano di un dominio difficilmente contrastabile.

Intanto, notizia di queste ore è che Mark Zuckerberg ha venduto a febbraio parte delle sue azioni di Facebook per quasi 500 milioni di dollari. Il numero esatto di azioni vendute è vicino ai 2,7 milioni, di cui ben 685.000 nel corso degli ultimi tre giorni del mese appena concluso.

La mossa rientra all’interno del piano già annunciato da Zuckerberg nel 2015, con il quale punta a disfarsi del 99% delle azioni di Facebook in suo possesso al fine di finanziare la Chan Zuckerberg Initiative, una fondazione benefica fondata dallo stesso Zuckerberg e da sua moglie Priscilla Chan, per un valore di 45 miliardi di dollari al momento dell’annuncio.

La sua fondazione è assai simile a quella di altri miliardari americani, primi tra tutti Bill Gates con sua moglie Melinda e Warren Buffet con la sua Buffet Foundation.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *