Volkswagen dice addio al suo mitico Maggiolino Volkswagen dice addio al suo mitico Maggiolino

Volkswagen dice addio al suo mitico Maggiolino

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 12 marzo 2018 redazione 0

Per gli amanti del mitico modello, ma non solo, è la fine di un’epoca: Frank Welsch, membro del board di Volkswagen, ha annunciato che... Volkswagen dice addio al suo mitico Maggiolino

Per gli amanti del mitico modello, ma non solo, è la fine di un’epoca: Frank Welsch, membro del board di Volkswagen, ha annunciato che la casa tedesca ha deciso di cessare la produzione del Nuovo Maggiolino, attualmente fabbricato nell’impianto di Puebla in Messico.

Il motivo?  “Due o tre generazioni sono sufficienti adesso ed era stato fatto pensando al passato ma che non è più possibile fare un Nuovo Nuovo Nuovo Maggiolino”.

Attualmente fabbricato nell’impianto di Puebla in Messico, le risorse impiegate per produrre il Maggiolino saranno dedicate al minibus elettrico  (il Type 2 Transporter) che dal 2021-22 andrà ad arricchire la gamma dei modelli elettrici Volkswagen. Un (altro) modello ispirato al passato.

Icona della motorizzazione, erede della mitica Type 1 prodotta dal 1938 al 2003 in 22 milioni di esemplari, non avrà seguito. Fine dell’effetto vintage, almeno per il momento. Il nuovo Maggiolino, dopo le serie del 1998 e quella del 2011, terminerà quindi la sua vita operativa senza una terza generazione.

Una vettura che ha avuto un posto fisso nell’immaginario collettivo, riuscendo ad uscire fuori dagli schemi della semplice auto: dal cinema, con una film dedicato come “Herbie, un Maggiolino tutto matto”, alla pubblicità, passando per le serie tv e i fumetti nei quali il famoso Dylan Dog ne guida una versione cabriolet bianca, ricevuta come pagamento del primo caso risolto, fino ad arrivare ai videoclip.

L’abbiamo vista comparire, goffa eppure bella come una donna di campagna che s’abitua stare in città e anzi se ne innamora, in film come Il Posto delle Fragole, Il dormiglione, Shining (che prima scena indimenticabile).

Un’automobile scolpita nell’immaginario, che è sopravvissuta fino a oggi nonostante le nuove e non fortunatissime edizioni.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *