Google, la sua nuova Chat rimpiazzerà gli sms Google, la sua nuova Chat rimpiazzerà gli sms

Google, la sua nuova Chat rimpiazzerà gli sms

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 24 aprile 2018 redazione 0

Ad onor del vero già da tempo sembra essere finita l’era degli sms: se solo un decennio fa si inviavano milioni di sms ogni... Google, la sua nuova Chat rimpiazzerà gli sms

Ad onor del vero già da tempo sembra essere finita l’era degli sms: se solo un decennio fa si inviavano milioni di sms ogni giorno, oggi questi sono stati soppiantati quasi completamente dalla messaggistica istantanea e dalla miriade di piattaforme più o meno note che offrono questo servizio.

Ed ora Google vuole dare il colpo finale: il colosso sta infatti lavorando alla creazione di un sistema per l’invio dei messaggi da Android.

Di nuovo verrebbe da dire di primo acchito, pensando alla débâcle di Allo, ma a quanto pare  stavolta l’azienda di Mountain View, che finora ha tentato ogni possibile approccio per fornire agli utenti uno strumento in grado di comunicare con gli altri dispositivi – sviluppando numerose app che hanno anche creato un po’ di disordine -, ha deciso di affrontare il problema alla radice e di sostenere la diffusione e lo sviluppo di un nuovo protocollo che mira a far assomigliare i vecchi Sms a un messaggio di Whatsapp.

Nello specifico “Chat” è il sistema basato sullo standard RCS (Rich Communication Services), che nelle intenzioni dei carrier dovrebbe sostituire gli oramai obsoleti sms, sopravvissuti sinora solo per la loro pervasività e adozione universale nel sistema Gsm e successive generazioni 3G, 4G e la futura 5G. L’obiettivo per Google è poter diventare depositario di quante più possibili dei nuovi Universal Profile, i “profili universali” svincolati dal numero di telefono e capaci di funzionare come sistema di identità trasversalmente su smartphone, tablet e computer.

Le funzionalità della Chat sono davvero molteplici: gli utenti potranno inviare messaggi, condividere emoticons, immagini e vi saranno anche le spunte blu per confermare che l’Sms è stato ricevuto. Inoltre, una novità parecchio interessante sarà quella secondo la quale nel momento in cui un utente manda un messaggio attraverso l’app ad un altro utente che, però, non usa l’app il messaggio sarà convertito in sms e inviato normalmente tramite la rete Gsm.

L’unica pecca di questa piattaforma pare siano le norme sulla privacy: Rcs non prevede ancora nessuna tutela e nessuna crittografia end-to-end per tutti gli utenti, di conseguenza i messaggi inviati potranno liberamente essere letti dagli operatori che si occupano del servizio.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *