Vodafone, arriva nuova multa dall’Antitrust per pubblicità ingannevole Vodafone, arriva nuova multa dall’Antitrust per pubblicità ingannevole

Vodafone, arriva nuova multa dall’Antitrust per pubblicità ingannevole

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 30 aprile 2018 redazione 0

Solo pochi giorni fa, con la medesima accusa, era stata condannata Fastweb, prima ancora Tim e Wind, ed ora invece tocca a Vodafone: sembra... Vodafone, arriva nuova multa dall’Antitrust per pubblicità ingannevole

Solo pochi giorni fa, con la medesima accusa, era stata condannata Fastweb, prima ancora Tim e Wind, ed ora invece tocca a Vodafone: sembra che gli operatori telefonici nazionali proprio non riescano a resistere alla tentazione della pubblicità ingannevole.

Per fortuna che a vigilare c’è l’Antitrust che ha quindi comminato l’ennesima multa: la società di telecomunicazioni è stata multata per 4,6 milioni di euro per pubblicità ingannevole sulla fibra ottica, la stessa sanzione emessa nei confronti delle concorrenti nelle scorse settimane. E con le stesse parole viene commentata la condotta, definita “omissiva e ingannevole”.

“Nelle campagne pubblicitarie inerenti l’offerta commerciale di connettività in fibra ottica”, spiega l’Autorità, “Vodafone, a fronte del ricorso a claim volti ad enfatizzare il raggiungimento delle massime prestazioni in termini di velocità e affidabilità della connessione, ha omesso di informare immediatamente e adeguatamente i consumatori circa le caratteristiche della tecnologia di trasmissione utilizzata e le relative limitazioni nonché le reali potenzialità del servizio in fibra offerto (inclusi l’effettiva velocità di navigazione, i servizi fruibili e i limiti derivanti dallo sviluppo geografico della rete). Inoltre, nelle offerte commerciali della connettività in fibra, non è stata data adeguata visibilità al fatto che per ottenere la massima velocità pubblicizzata fosse necessario attivare un’opzione aggiuntiva, a pagamento dopo un primo periodo di gratuità”.

In sostanza, come negli altri casi, il consumatore è stato ingannato: “A fronte dell’uso del termine onnicomprensivo “fibra”, non è stato messo nelle condizioni di individuare gli elementi che caratterizzano, in concreto, l’offerta. L’assenza di un’informazione chiara sulle caratteristiche e la qualità del servizio pubblicizzato impedisce, dunque, al consumatore di assumere una decisione di acquisto consapevole”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *