Euro, attenzione alla truffa dei falsi 2 euro Euro, attenzione alla truffa dei falsi 2 euro

Euro, attenzione alla truffa dei falsi 2 euro

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 16 maggio 2018 redazione 0

Nonostante la Zecca si industri in ogni modo per cercare di evitare le frodi e la contraffazione, è indubbio che in circolazione ci sia... Euro, attenzione alla truffa dei falsi 2 euro

Nonostante la Zecca si industri in ogni modo per cercare di evitare le frodi e la contraffazione, è indubbio che in circolazione ci sia un gran quantitativo di monete false, più o meno fatte bene e più o meno riconoscibili da coloro che se le ritrovano tra le mani e nel portafoglio.

In questo periodo, ad esempio, stanno “spopolando” delle false monete da due euro: le monete in questo caso non sono false ma sono semplicemente valute di un’altra nazione.

Una truffa ciclica che però non è mai troppo vecchia per essere riproposta.

La truffa dei 2 euro è molto problematica e va spesso in porto perché, in qualche modo, riesce a frodare sia i consumatori che gli esercenti. Infatti si tende a far passare alcune valute straniere per la ben più nota moneta europea e quasi nessuno, quando riceve il resto, si preoccupa di assicurarsi che gli spiccioli siano autentici.

Le monete dall’estero scambiate con i 2 euro con maggiore facilità sono i 10 bath thailandesi, simili sia per colori che per dimensioni. La truffa però viene effettuata anche usando i 5 scellini kenioti, anche questi dorati in mezzo. Ma i 10 bath thailandesi valgono circa 0,25 centesimi mentre i 5 scellini circolanti in Kenya corrispondono al cambio a circa 20 centesimi. Monete simili quindi ma di valore legale ben diverso.

Oltre a prestare attenzione al resto che viene dati da commessi e impiegati, bisogna stare attenti anche ai distributori automatici, in quanto soprattutto quelli più datati, fanno molta fatica a distinguere le monete da due euro da quelle stranieri sopraelencate.

A rischio sono soprattutto i turisti extraeuropei che non conoscono bene le monete in euro e che quindi possono cadere più facilmente nell’inganno se non prestano massima attenzione. Ecco perché le città in cui sono state registrate più vittime della truffa dei soldi stranieri sono Roma, Milano, Firenze.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *