Facebook, gli adolescenti ormai non lo usano più Facebook, gli adolescenti ormai non lo usano più

Facebook, gli adolescenti ormai non lo usano più

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 5 giugno 2018 redazione 0

Da un decennio ormai Facebook è il social Network per eccellenza, il social blu che negli anni ha conquistato milioni di utenti in tutto... Facebook, gli adolescenti ormai non lo usano più

Da un decennio ormai Facebook è il social Network per eccellenza, il social blu che negli anni ha conquistato milioni di utenti in tutto il mondo, rivoluzionando in modo massiccio persino la società e i rapporti interpersonali.

Naturalmente i diretti rivali non mancano e conquistano sempre più spazi e attrattiva agli occhi dei più giovani: a quanto pare, infatti, Facebook ormai non è più il social prediletto da giovani e giovanissimi.

A confermarlo Pew Research Center, che nelle scorse ore ha pubblicato un nuovo studio sull’utilizzo di internet degli adolescenti, l’impatto che i social media hanno sul loro mondo e l’accesso agli smartphone di questo target. Lo studio è stato condotto con 1.058 genitori e 743 adolescenti tra il 7 marzo e il 10 aprile di quest’anno.

La ricerca evidenzia, in particolare, i flussi di preferenze in base al precedente sondaggio del 2015. In questo precedente studio, Pew Research Center aveva rilevato che il 71% degli intervistati di età compresa tra i 13 e i 17 anni affermava di usare già Facebook. Circa la metà utilizzava Instagram e il 41% Snapchat.

Oggi invece la situazione è molto diversa: solo il 51% degli adolescenti afferma di utilizzare Facebook mentre scalano la classifica Instagram e Snapchat. Circa l’85 per cento dei ragazzi ha affermato di utilizzare spesso YouTube, new entry assoluta rispetto allo studio condotto nel 2015.

La ricerca ha anche scoperto che i teenager che appartengono alle fasce a basso reddito “hanno più probabilità di gravitare intorno a Facebook rispetto a quelli più ricchi”: nel dettaglio, sette su 10 delle famiglie con meno di 30mila dollari di reddito annuo contro il 36% di quelli con nuclei sopra i 75mila.

Vanno molto bene anche Instagram (72%) e Snapchat (69%), che è in fondo l’applicazione che, negli anni, ha condotto alla rivisitazione di tutte le altre.

Twitter si colloca al quinto posto – proprio dopo Facebook al 51% – ma a grande distanza (32% degli adolescenti) e Tumblr al 14%.

Stesse piazze di tre anni fa. La partita cambia quando ai ragazzi si chiede a quale piattaforma accedano più spesso nell’arco della giornata: in questo caso domina proprio Snapchat davanti a YouTube e Instagram.

Fra i giovani il 95% (nel 2015 era il 73%) dice di usare uno smartphone e quasi la metà (45%, il doppio di tre anni fa) di essere online “quasi costantemente”. Un altro 44% rivela di connettersi diverse volte al giorno. Insomma, nove su dieci vivono collegati ma i dati sulle ragazze sono più elevati.

I ragazzi non hanno tuttavia un’idea univoca sui possibili effetti dei social su di loro. Il 45% crede per esempio che l’impatto non sia né positivo né negativo. Tre su dieci, invece, si ritengono convinti che le conseguenze siano positive (sottolineando la possibilità di collegarsi agli altri e di fare comunità ma anche di informarsi) e il 24% non è così fiducioso.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *