Evasione fiscale continua a crescere e svettano le regioni del nord Evasione fiscale continua a crescere e svettano le regioni del nord

Evasione fiscale continua a crescere e svettano le regioni del nord

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 21 giugno 2018 redazione 0

Se l’economia del nostro paese stenta a riprendersi, nonostante la congiuntura economica negativa iniziata nel 2008 e che molti non considerano ancora conclusa, l’economia... Evasione fiscale continua a crescere e svettano le regioni del nord

Se l’economia del nostro paese stenta a riprendersi, nonostante la congiuntura economica negativa iniziata nel 2008 e che molti non considerano ancora conclusa, l’economia sommersa non ha mai conosciuto crisi, ed anzi continua a prosperare.

E non dimentichiamo che proprio l’evasione fiscale rappresenta uno dei principali ostacoli al risanamento economico dell’Italia. Una vera e propria piaga, difficile da debellare.

Anche lo scorso mese, a maggio, l’imponibile evaso in Italia è cresciuto del 4,7% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, con punte record nel nord dove ha raggiunto il 6,5%. In termini di imposte sottratte all’erario siamo nell’ordine di 180,7 miliardi di euro l’anno.

La stima è stata effettuata dal Centro Studi e Ricerche Sociologiche “Antonella Di Benedetto” di Krls Network of Business Ethics per conto di Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani, analizzando i dati de Lo Sportello del Contribuente e cinque  aree di evasione fiscale analizzate: l’economia sommersa, l’economia criminale, l’evasione delle società di capitali, l’evasione delle big company e quella dei lavoratori autonomi e piccole imprese.

In buona sostanza, per ogni 100 euro di gettito incassato, a causa dell’infedeltà fiscale degli italiani, a livello nazionale l’erario perde 16,3 euro.

A sorpresa, a svettare è la Lombardia, con +6,3%, mentre secondo e terzo posto spettano rispettivamente al Veneto con + 5,4% e la Valle d’Aosta con +5,1%.

A seguire la Liguria con +4,8%, il Piemonte con 4,7%, il Trentino con 4,1%, il Lazio con +3,9%, , l’Emilia Romagna con +3,8%, la Toscana con +13,6%, le Marche con +3,3%, la Puglia con +2,6%, alla Campania +1,0 %, la Sicilia con +0,6% e l’Umbria con +0,1%.

Un report della Cgia racconta inoltre che, negli ultimi 45 anni tra scudi, concordati, sanatorie, condoni e altro, l’erario ha incassato 131,8 miliardi di euro (valori rivalutati al 2017). Considerando i gettiti delle singole misure attualizzate al 2017, l’operazione più “vantaggiosa” per le casse dello Stato è stata la sanatoria fiscale introdotta nel 2003 che ha permesso al fisco di riscuotere 34,1 miliardi di euro.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *