Le truffe tornano a viaggiare via sms Le truffe tornano a viaggiare via sms

Le truffe tornano a viaggiare via sms

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 21 giugno 2018 redazione 0

Gli ultimi dati dicono che ormai l’sms è in via di estinzione: con la miriade di applicazioni di messaggistica istantanea che popolano i nostri... Le truffe tornano a viaggiare via sms

Gli ultimi dati dicono che ormai l’sms è in via di estinzione: con la miriade di applicazioni di messaggistica istantanea che popolano i nostri smartphone, sono pochi coloro che pensano ancora al tradizionale messaggio per comunicare coi propri contatti.

Eppure a quanto pare gli sms sono utilizzati ancora dai truffatori, che non tralasciano nessuna strada percorribile per raggiungere i propri loschi scopi.

L’ultima coinvolge il nome della banca Unicredit, ovviamente estranea ai fatti, per conquistare la fiducia degli utenti.

Il mittente del messaggio di testo è un generico InfoSMS, che invita a verificare le nostre credenziali.

“Gentile cliente, è presente un nuovo messaggio importante nella tua area riservata. Accedi tramite il seguente link per visualizzarlo https://bit.ly/2sW3hpo”, si legge nel testo.

Una volta cliccato sullo short link l’indirizzo Web che si aprirà sarà questo: http://unicredit.areatitolari.support/verifica.

L’interfaccia utente è grossolana, per niente simile a quella reale dell’e-banking di Unicredit, e richiede nome, cognome e numero di telefono.

Nella migliore delle ipotesi, se si cade nel tranello, si riceverà una gran quantità di pubblicità (spam). Di solito però questi stratagemmi sono utilizzati per attivare abbonamenti non richiesti, inutili e super costosi.

Come sempre, oltre alle procedure per disattivare e bloccare i servizi a pagamento, per proteggersi da questo tipo di truffe telefoniche è consigliabile prestare attenzione alla provenienza dell’SMS, all’ortografia del testo e, naturalmente, evitare di cliccare i link annessi.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *