Tesla, riuscirà la creatura di Elon Musk a non fallire? Tesla, riuscirà la creatura di Elon Musk a non fallire?

Tesla, riuscirà la creatura di Elon Musk a non fallire?

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 6 agosto 2018 redazione 0

Elon Musk ha le mani in pasta in una molteplicità di settori e nella maggior parte dei casi riesce a trasformare in oro qualsiasi... Tesla, riuscirà la creatura di Elon Musk a non fallire?

Elon Musk ha le mani in pasta in una molteplicità di settori e nella maggior parte dei casi riesce a trasformare in oro qualsiasi cosa tocchi, eppure con Tesla le cose non stanno filando proprio così lisce.

Certo la sua auto elettrica e richiestissima, nonostante il prezzo non accessibili ai più, eppure tra ritardi e problemi di caria sorta, i conti continuano ad essere in rosso, a tal punto che diversi analisti hanno decretato a breve il fallimento dell’impresa.

Nello specifico, si chiude ancora con perdite rilevanti la seconda trimestrale di Tesla: 717 milioni di dollari, quasi il doppio rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (336 milioni di dollari), ma comunque molto meno rispetto agli oltre 900 milioni di dollari del primo trimestre 2018.

Ciò è dovuto in parte alla costante crescita delle entrate, che nel Q2 hanno raggiunto quota 3,3 miliardi di dollari, il 47% in più rispetto allo stesso trimestre del 2017 e il 23% rispetto al primo trimestre 2018.

Eppure non mancano anche le notizie positive. Tra aprile e giugno Tesla ha consegnato più di 40mila automobili, tra cui 18mila Model 3: sono la maggior parte delle Model 3 ordinate, risolvendo in parte il problema dei ritardi con le consegne.  Inoltre a luglio ha più volte raggiunto l’obiettivo di produrre almeno cinquemila Model 3 alla settimana.

Questo ha garantito per la prima volta un margine di profitto sulla produzione di ogni Model 3, che dovrebbe raggiungere il 15% nel terzo trimestre e il 20% nel quarto, grazie a una costante riduzione dei costi di produzione.

Come al solito, Musk è ottimista e sicuro che Tesla riuscirà a realizzare 1 milione di veicoli entro il 2020 e quest’anno dovrebbe raggiungere quota 700.000-800.000. La casa automobilistica ha anche ribadito che riuscirà a produrre 6.000 berline Model 3 a settimana per fine agosto e tra le 50.000-55.000 unità nel terzo trimestre. Per l’anno il target è di 100.0000 Model S e Model X.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *