Pace Fiscale, una soluzione che potrebbe riguardare milioni di italiani Pace Fiscale, una soluzione che potrebbe riguardare milioni di italiani

Pace Fiscale, una soluzione che potrebbe riguardare milioni di italiani

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 8 agosto 2018 redazione 0

Chi per una difficoltà oggettiva nel far fronte a un cuneo fiscale sempre più insostenibile, chi per una scelta di priorità anche se discutibile,... Pace Fiscale, una soluzione che potrebbe riguardare milioni di italiani

Chi per una difficoltà oggettiva nel far fronte a un cuneo fiscale sempre più insostenibile, chi per una scelta di priorità anche se discutibile, fatto sta che milioni di italiani non sono in regola col Fisco e le cartelle esattoriali di Equitalia rovinano il sonno di tanti.

Negli ultimi anni ci sono state continue “rottamazioni”, in cui c’erano sconti sugli interessi, per cercare di recuperare miliardi di euro, in molti casi già dati per persi per sempre, ma finora non c’è stato nulla di paragonabile a quella che è già stata ribattezzata come “pace fiscale”.

La ‘Pace fiscale’ da gennaio 2019 potrebbe consentire ai contribuenti in difficoltà di rimettersi in regola con il fisco: è una delle ipotesi su cui sta lavorando il governo in vista della manovra. La misura potrebbe essere inserita anche nel decreto fiscale collegato che dovrebbe anche quest’anno accompagnare la legge di Bilancio.

Secondo il progetto del Carroccio, verrebbe richiesto ai contribuenti il 15 per cento delle cartelle esattoriali sotto i 100 mila euro: un metodo utile per stracciarle e far emergere il sommerso, consentendo il ritorno al lavoro e limitando il ‘nero’.

Anche Luigi Di Maio è tornato a citare la pace fiscale all’interno del discorso relativo alla Legge di Bilancio: “Se con il ministero dell’economia riusciremo a trovare soluzioni su flat tax, pace fiscale, Legge Fornero e reddito di cittadinanza senza sforare i parametri di bilancio, ben venga: ma i parametri non devono darci modo di dire che questo non lo possiamo fare, altrimenti saremmo come gli altri e gli italiani ci manderebbero a quel Paese”.

E se all’inizio il governo sperava di ricavarne 35 miliardi, ora le attese sono ridimensionate di molto: secondo i primi calcoli si potrebbero ottenere circa 3,5 miliardi, utili come coperture, anche se una tantum.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *