Fisco è riuscita a riportare cifre record nelle casse pubbliche Fisco è riuscita a riportare cifre record nelle casse pubbliche

Fisco è riuscita a riportare cifre record nelle casse pubbliche

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 15 agosto 2018 redazione 0

I problemi da risolvere per il nostro paese sono ancora tanti, tra cui una disoccupazione che non riesce a scendere, soprattutto tra i più... Fisco è riuscita a riportare cifre record nelle casse pubbliche

I problemi da risolvere per il nostro paese sono ancora tanti, tra cui una disoccupazione che non riesce a scendere, soprattutto tra i più giovani, e l’inflazione che contribuisce a far crescere i prezzi di tutti i beni di consumo, andando a pesare maggiormente sulle tasche già abbastanza tartassate delle famiglie italiane.

Eppure in questa situazione di precario equilibrio sta facendo un ottimo lavoro il Fisco che, con una lotta sempre più serrata all’evasione, sta riportando nelle casse pubbliche una somma considerevole.

Nello specifico, il Fisco ha registrato un incasso pari al 250% in più rispetto al 2017, tra gennaio e giugno, legato alle lettere di compliance (regolarizzazione) inviate ai contribuenti dall’Agenzia delle entrate.

Si segnalano infatti versamenti pari a 700 milioni di euro contro i 200 dell’anno scorso.

La strategia dell’adempimento spontaneo sta mostrando d’altra parte un incremento significativo: si parla del 333% degli incassi, passati dai 300 milioni del 2015 a 1,3 miliardi del 2017, e la moltiplicazione delle lettere da 500mila a 1,5 milioni (+200%).

Cresce complessivamente anche il numero dei controlli (accessi/verifiche, accertamenti ordinari e automatizzati) sui tributi amministrati dall’Agenzia, da 213.089 a 231.941 (+8,8%), che portano il recupero dell’evasione nel periodo gennaio-giugno 2018 a quota 6,7 miliardi (+6,3%) rispetto allo stesso periodo del 2017.

Quasi due contribuenti su tre, che hanno chiesto ad Agenzia delle entrate-Riscossione di ricevere un messaggio sul telefonino oppure una e-mail per ricordare le scadenze dei pagamenti, versa il dovuto entro 30 giorni. E tre
contribuenti su quattro ‘salvano’ una rateizzazione dopo essere stati avvisati del possibile rischio di decadenza.

Lo fa sapere l’Agenzia delle Entrate-Riscossione facendo il bilancio del servizio Sms «Se Mi Scordo», attivo da circa 18 mesi.

Più veloci inoltre i rimborsi Iva: le pratiche per erogare 4,6 miliardi di euro sono state svolte in 71 giorni, 19 in meno rispetto al 2017.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *