Wind, aumentano i costi ma per tanti cala la velocità della Fibra Wind, aumentano i costi ma per tanti cala la velocità della Fibra

Wind, aumentano i costi ma per tanti cala la velocità della Fibra

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 29 agosto 2018 bizup 0

Negli ultimi mesi abbiamo avuto modo di occuparci dei rincari messi a segno da Vodafone e da Tim, nonostante l’arrivo di Iliad e delle... Wind, aumentano i costi ma per tanti cala la velocità della Fibra

Negli ultimi mesi abbiamo avuto modo di occuparci dei rincari messi a segno da Vodafone e da Tim, nonostante l’arrivo di Iliad e delle sue promozioni assolutamente concorrenziali, ma nel mercato della telefonia che oggi conta 4 operatori principali c’è anche Wind, che pure ha appena comunicato che nei prossimi mesi ci saranno delle sostanziose variazioni della fatturazione.

Nello specifico, attraverso una nota sul suo sito ufficiale, Wind ha iniziato ad informare i suoi clienti di rete fissa che, a partire dal 5 ottobre 2018, arriveranno nuove rimodulazioni, che porteranno rincari di 2,50€ al mese al canone mensile di molte offerte.

In particolare, le offerte in ADSL e FTTC coinvolte dall’aumento di 2,50 euro al mese sarebbero: Absolute ADSL e Absolute+ anche nelle versioni 20 Mega; Absolute Fibra e Absolute Fibra 30, 50, 100; All Inclusive, All inclusive Unlimited, All inclusive Fibra e All Inclusive Unlimited Fibra.

La comunicazione della rimodulazione arriva nella fattura.

Come di consueto, i clienti che non intendono accettare l’aumento del canone hanno facoltà di recedere dal contratto senza alcun costo, entro e non oltre il 4 ottobre.

E probabilmente non saranno in pochi quelli che sceglieranno di farlo, anche perché in tanti stanno riscontrando per di più delle problematiche che l’azienda non ha ancora risolto.

Nello specifico, molti clienti si sono visti i loro profili Fibra 200 Mega rimodulati in automatico a 100 Mega. Il problema dipende dalle zone in cui si trova la propria linea e sembrerebbe che il problema dipenda da TIM che non riesce a gestire correttamente tutte le linee a causa della saturazione degli armadi.

Purtroppo anche dopo le segnalazioni al 155 risolvere il problema sembra davvero complicato poiché il cambio profilo deve essere effettuato manualmente dai tecnici Telecom attraverso l’armadio che se saturo potrebbe non soddisfare i clienti dell’operatore arancione.

Sottolineano che questa problematica non pregiudica la navigazione internet dei clienti Wind ma solamente la velocità di download.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *